Manioca : cos’è e come si utilizza

La manioca  è un ortaggio originario della parte centrale e meridionale del continente americano. Le caratteristiche fisiche della manioca sono assimilabili a quelli della patata: anch’essa, infatti, può essere bollita, cotta al forno, fatta arrosto sul fuoco, ben si presta ad essere servita sotto forma di purè oppure per essere fritta.

Grazie all’utilizzo delle sue radici tuberose, è possibile ottenere un’ importante farina da utilizzare per fare il pane senza lievito, torte, biscotti e polenta. Questo prodotto viene utilizzato anche dall’industria alimentare per produrre alcol etilico, sciroppo di glucosio e della birra di non eccelsa qualità.

Adesso occupiamoci di analizzare le principali caratteristiche nutrizionali della manioca.

Manioca : le principali caratteristiche nutrizionali

La manioca  è costituita per un volo 60% da acqua. Da ciò si evince che i suoi effetti sono antisettici e diuretici oltreché in grado di depurare il nostro organismo, liberandolo dalle scorie derivanti da una cattiva alimentazione.

La manioca, grazie alle sue proprietà benefiche,  agisce per ridurre le infiammazioni. Le sue radici producono degli effetti astringenti e vengono considerate delle vere e proprie alleate per curare lo stomaco dalla diarrea.

Le foglie della manioca , invece, possono fungere da analgesico contro il dolore. Considerata l’assenza di glutine , quest’ortaggio è ideale per chi ha problemi di celiachia: essa si presenta come un valido surrogato delle classiche farine.

La presenza di carboidrati all’interno di 100 g di prodotto supera di poco l’1%. L’apporto proteico e quasi dell’1,5%. Mentre quello delle fibre si avvicina di molto al 2%. È abbastanza contenuta la quantità di zuccheri semplici, pari all’1,7%. I grassi sono contenuti in una minima percentuale.

Manioca : conosciuta anche come cassava o yuca

Tra i sali minerali di maggiore rilevanza per l’attività del nostro organismo, segnaliamo ferro, zinco, rame, manganese, fosforo, potassio, magnesio, sodio, calcio.

È notevole anche il contributo vitaminico che la manioca è in grado di conferire al nostro corpo: vitamina A, vitamine appartenente al gruppo B (B1, B2, B3, B4, B5, B17), vitamina C, vitamina E, vitamina K e J.

La manioca, inoltre, è molto ricca di tanti aminoacidi. Il consumo della manioca  è molto consigliata anche coloro i quali sono alle prese con il fastidioso problema della gastrite, considerata la sua elevata digeribilità.

Il potassio contenuto in quest’ortaggio funge da regolatore per i fluidi contenuti nel nostro corpo e tende a mantenere equilibrata anche la pressione del sangue.

Grazie all’elevata quantità di vitamina C presente nella manioca, quest’ortaggio contiene degli antiossidanti che rafforzano il sistema immunitario contrattano l’azione dannosa dei radicali liberi verso le nostre cellule e i nostri tessuti. L’alto contenuto di vitamina B17 nella manioca  può diventare un ottimo aiuto nella lotta contro il cancro.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *