Senza lattosio

latticiniRicette senza lattosio, un’ampia scelta vi aspetta!

E’ possibile mangiare senza lattosio?

Consumare alimenti del tutto privi di lattosio è per molti una scelta obbligata. Ciò significa, di norma, rinunciare al latte e in generale a tutti i latticini freschi. Come molti sanno, i derivati del latte a lunga stagionatura non contengono la sostanza incriminata. La verità è che l’intolleranza al lattosio è un disturbo incredibilmente diffuso, in Italia più che in altri paesi. Secondo alcune ricerche ufficiali, nel nostro paese il 60% della popolazione sarebbe affetto da intolleranza al lattosio.

Per comprendere la gravità della situazione, è sufficiente paragonare questo dato a quello relativo – per esempio – ai paesi scandinavi. In Svezia, Danimarca e Norvegia, infatti, è intollerante al lattosio solo il 10% degli abitanti. Queste percentuali pongono in essere per molti la necessità di pensare a una dieta priva di lattosio. La buona notizia è che è possibile farlo anche senza dover rinunciare a latte e latticini, infatti sono ormai tanti i prodotti delattosati.  Dei trattamenti per la rimozione del lattosio e dell’intolleranza a questa sostanza parlerò più specificatamente nel prossimo paragrafo.

Intolleranza al lattosio, un disturbo a volte grave

Ovviamente esistono diversi gradi di severità del disturbo. Nei casi più gravi le conseguenze a livello gastrointestinale sono davvero invalidanti: nausea, mal di pancia, diarrea e difficoltà ad assorbire i nutrienti. La buona notizia, come anticipato nel paragrafo precedente, è che molti prodotti in commercio sono sottoposti a un processo di rimozione del lattosio. Si tratta di un processo che non ha nulla di artificiale e non compromette in alcun modo il risultato finale in termini di gusto.

Il procedimento, infatti, consiste nella semplice applicazione dell’enzima lattasi alla materia prima. Ciò scatena una reazione del tutto naturale, che avviene nell’organismo  delle persone non affette da intolleranza. Nello specifico, il lattosio viene scisso in glucosio e galattosio, due sostanze digeribili da tutti. Anche in questo caso non si segnalano particolari differenze in termini di gusto, un latticino privato del lattosio è buono esattamente quanto un normale latticino.

Alcune idee lactose-free

In commercio trovate latte, formaggi cremosi, latticini e yogurt completamente privi di lattosio. Ciò consente, senza grandi sforzi, di pensare e preparare ricette che contengono latticini ma non il lattosio. In questa sezione presento alcune di queste ricette, selezionando le più interessanti e sfiziose. Vi consiglio soprattutto di dare un’occhiata alle tante cheesecake che valorizzano questa sezione, cheesecake di ogni tipo come quelle alla frutta, al cioccolato, alla nocciola e con un ripieno a base di formaggio cremoso piuttosto che di yogurt. Avete solo l’imbarazzo della scelta!

Nota per gli intolleranti al lattosio
Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml.

Noi scriviamo “consentita o consentito” per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti