Sifone in cucina: i segreti per utilizzarlo al meglio

sifoneNon solo cocktails con il sifone da cucina!

Il sifone spuma leggerezza. È proprio così, questo strumento usato dai barmen di tutto il mondo per la realizzazione di cocktails è oggi declinato a mille differenti usi in cucina per la preparazione di golose spume, dolci e salate. Superbo accessorio destinato a creare delle combinazioni infinite di sapori, con esso anche un semplice cappuccino può assurgere a qualcosa di speciale, per non parlare delle decorazioni spumose, oltre ai classici cocktails, emblema di bevande chic e di gran classe.

Il sifone, però, utilizzato per la preparazione di spume dolci e salate, se saputo usare, ci consente di fare bella figura in tutte le occasioni, dalle più elaborate alle più quotidiane. Si possono realizzare delle innovative versioni di piatti tradizionali…basta, allo scopo, solo uno spiccato amore per la fantasia! L’uso del sifone in cucina permette, infatti, di sbizzarrirsi con tutto: verdure di ogni genere, ortaggi, frutta, carne, ma anche pesce e addirittura erbe aromatiche!

A cosa stare attenti nell’uso del sifone

Approfondiremo i segreti di questa arte culinaria nelle nostre lezioni, tuttavia, vogliamo sin da ora rivelare due piccoli segreti per risultati all’altezza delle nostre aspettative: per prima cosa è necessario setacciare o filtrare per bene il composto destinato ad essere inserito nel sifone. Se vogliamo, poi, che la nostra spuma non si smonti, è indispensabile avvalerci di uno stabilizzante/addensante,  oppure di gelatine (colla di pesce, agar agar etc.) o panna.  Dipende dalla ricetta che dovete preparare e dal risultato che volete ottenere.

sifoni

C’è un’altra cosa poi alla quale prestare molta attenzione in fase di utilizzo del sifone: man a mano che si avvita il portacartucce alla calotta si sentirà la fuoriuscita di gas dalla cartuccia verso lo strumento. A questo punto si deve procedere con lo svitare il portacartucce, eliminare la cartuccia vuota e riavvitare. Solo una volta eseguita questa operazione si potrà procedere con il posizionare verso il basso il sifone e iniziare a spumare. Sull’uso delle cartucce ci soffermeremo meglio nel corso delle nostre lezioni.

Come si utilizza il sifone

Il funzionamento del sifone è molto semplice: dopo aver riempito il bicchiere fino al segno ivi impresso con gli ingredienti che ci interessano, è sufficiente chiudere il sifone, caricare la bomboletta e procedere con l’erogazione della spuma.  Un consiglio: abbiate l’accortezza di mantenere sempre il sifone a testa in giù, onde evitare inutili perdite di gas.

Altro suggerimento molto importante legato all’uso del sifone: se si vogliono ottenere delle preparazioni calde il sifone va messo a bagnomaria fino al momento dell’utilizzo. Al contrario, per spume fredde va riposto in frigorifero. È importante che la preparazione che si vuole sifonare sia liscia, omogenea e assolutamente priva di grumi, quindi, è bene fare attenzione a che l’emulsionante – che si tratti di colla di pesce, agar agar o panna – sia perfettamente sciolto.