Granarolo spa

Granarolo

Granarolo: orgoglio italiano: Tutto inizia da un consorzio di produttori di latte nato nel 1957, che ben presto divenne noto come “Granarolo”. Ad oggi, l’evoluzione si è fatta spazio e il gruppo è cresciuto, offrendo un’ampia varietà di prodotti agroalimentari. Tuttavia, nonostante i progressi, la produzione si basa sempre sui principi della tradizione casearia made in Italy e su processi produttivi capaci di preservare il gusto autentico e le proprietà nutrizionali delle materie prime.

Tutto questo ha fatto sì che la famosa azienda sia diventata la filiera del latte più importante d’Italia, ovvero il luogo in cui il sapore della tradizione è rimasto invariato e dove il territorio e il patrimonio agroalimentare nazionale vengono tutelati ogni giorno e valorizzati da un’ulteriore tocco di qualità e genuinità. Ma andiamo a scoprire tutto il lavoro che si nasconde dietro la gustosità dei prodotti Granarolo.

I segreti dei processi produttivi degli stabilimenti Granarolo

La produzione di ogni prodotto di questa azienda parte dall’attenzione e dalle competenze di ogni singolo allevatore o coltivatore e finisce nelle sedi operative, dove dei professionisti si occupano della lavorazione di tutte le materie prime, fino ad arrivare alla distribuzione del prodotto finito. Ogni fase di questo ciclo è caratterizzato da una particolare attenzione per l’ambiente e dall’intento di proporre sempre un alimento sano, gustoso e di alta qualità.

Parlando in particolare del latte e dei latticini Granarolo, è interessante sapere che tutto inizia dalle stalle “Granlatte”, dove gli allevatori curano le mucche con estrema attenzione e le nutrono con alimenti selezionati, spesso autoprodotti, come nel caso delle stalle di biologico. All’interno degli allevamenti, ogni fase di produzione è caratterizzata da controlli accurati e da un estremo rispetto nei confronti dell’ambiente.

Nelle sedi produttive si continua seguendo questi principi, lavorando il prodotto, garantendo elevati standard di qualità e sicurezza e facendo di tutto per preservare le sostanze nutritive dell’alimento e il suo sapore autentico. Per alcune linee di prodotti, come ad esempio quelli privi di lattosio o quelli arricchiti con minerali e vitamine (come quelli adatti per i bambini e quelli per gli sportivi), la lavorazione è molto più dettagliata.

Quando il prodotto è finito viene introdotto negli ecopackaging ed alcuni di questi imballi hanno caratteristiche davvero uniche, come ad esempio la possibilità di staccare il cartone dalla plastica senza forbici! Poi viene preparato per arrivare nei punti vendita e, successivamente, nelle nostre case. In poche parole, si tratta di un processo produttivo attento e scrupoloso, del quale possiamo renderci conto del risultato assaggiando ogni alimento proposto dal Gruppo Granarolo.

La produzione di Granarolo: l’importanza dell’innovazione e delle ricerche

Al giorno d’oggi, il progresso è all’ordine del giorno e questo si rivela fondamentale anche quando si tratta di prodotti agroalimentari. Infatti, ci consente non solo di assaporare nuovi alimenti, come ad esempio quelli alla soia o quelli privi di lattosio e glutine, ma ci permette di portare sul mercato dei prodotti perfetti per favorire un’alimentazione sempre più sana e per rispettare l’ambiente.

Granarolo ha capito l’importanza di tutto questo e da anni la sua produzione è accompagnata da ricerche costanti e dall’implementazione di nuovi strumenti e soluzioni innovative. Puntare al progresso significa anche puntare al benessere e alla salute, degli animali che si allevano e dei consumatori che consumano.

Recapiti e Contatti

Indirizzo: Via Cadriano 27/2
40127 Bologna
Emilia-Romagna

Telefono: Tel. 051 - 4162311

Sito Web:

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *