Chef Antonino Cannavacciuolo

Se c’è qualcuno che non ha bisogno di presentazioni quello è Antonio Cannavacciuolo, un nome che colpisce e che rimane scolpito nella mente, come la sua personalità che tutti abbiamo avuto modo di conoscere nei suoi programmi televisivi e, i più fortunati, nel suo luogo prediletto, il suo regno indiscusso, il Ristorante Hotel Villa Crespi, un palazzo fiabesco affacciato sullo spettacolare lago d’Orta che accoglie un hotel da sogno e un ristorante all’altezza del luogo incantato nel quale è immerso.

Antonio Cannavacciuolo prima di essere un presentatore televisivo è innanzitutto un grande chef, e che chef! Sono pochi i cuochi italiani che possono vantare 2 stelle Michelin, 3 forchette per il Gambero Rosso e 3 cappelli de l’Espresso. Un grande talento coltivato nelle più grandi cucine internazionali: l’Auberge dell’Ile di Illerausen, il Buerehiesel di Strasburgo e il ristorante del Grand Hotel Quisisana, quando in cucina c’era Gualtiero Marchesi.

Un percorso costellato di successi che lo portano nel 1999 ad assumere, insieme alla moglie Cinzia, la gestione del Ristorante Hotel Villa Crespi, sul lago d’Orta. Un posto incantevole per ospitare un’esperienza gastronomica importante come quella che chef Cannavacciulo regala ai suoi ospiti. Ed è così che si conquistano le stelle Michelin, la prima nel 2003, la seconda nel 2006.

Villa Crespi è associata dal 2012, a Relais & Châteaux, un’organizzazione di livello internazionale che annovera tra i propri membri hotel e ristoranti d’elite che rispondono a rigidi criteri non solo di eleganza e di lusso, ma anche con un carattere forte e unico. Insomma, un ulteriore riconoscimento alla bellezza, alla gestione dell’intera struttura e alla cucina di chef Cannavacciuolo.

La cucina di Villa Crespi è nelle mani attente e di “robusta” esperienza dello chef, alla quale si dedica quotidianamente. I suoi piatti traggono ispirazioni dalla sua vita, dalle sue esperienze personali, così nasce il suo concetto di cucina definito mediterraneo innovativo.

Ecco, allora, che in quest’ottica il Nord e il Sud d’Italia s’incontrano per creare piatti dal sapore unico e originale, come in un matrimonio perfetto, un po’ come quello tra lo chef Cannavacciuolo, di chiare origini napoletane, e la moglie Cinzia, guarda caso originaria del Nord.

Ci sono tutti i presupposti per vivere un’esperienza da favola che inizia ancora prima di accomodarsi al tavolo, la prima emozione che colpisce gli ospiti di Villa Crespi è l’affascinante paesaggio, l’incantevole villa dall’architettura unica, l’eleganza degli interni. Infine, c’è l’esperienza culinaria, una fusione di sapori, accostamenti perfetti, impiattamenti sorprendenti che solo uno chef stellato sa regalare ai propri commensali.

 

Ricette ed altro su questo chef!

Villa Crespi: un’esperienza sensoriale indimenticabile

Antonino Cannavacciuolo non ha bisogno di presentazioni. Uno chef assoluto, anzi “lo” chef per eccellenza. Lo adoro letteralmente, come forse saprete. Cannavacciuolo è un enorme (in tutti i sensi) concentrato di umanità, caparbietà, simpatia, istinto, passione e mille altri sostantivi elogiativi che nel suo caso non risulterebbero fuori luogo né esagerati. E come se non…

Gorgonzola e melone,una follia di sapori.

Il 26 maggio scorso, lo Chef Antonino Cannavacciulo, presso “Congusto Gourmet Institute” ( Scuola di Cucina e Pasticceria di via Bernardo Davanzati 15 Milano ), lo chef Antonino Cannavacciuolo ha interpretato una deliziosa follia i sapori.  L’ha realizzata grazia all’iniziativa congiunta di due consorzi: quella del Consorzio del Gorgonzola Dop e del Melone Mantovano IGP,…

Tagliatelle con farina di fagioli, aglio, olio e bottarga

Tutta la bontà e il nutrimento delle tagliatelle con farina di fagioli, aglio, olio e bottarga Le tagliatelle con farina di fagioli, aglio, olio e bottarga si presentano come un primo piatto davvero ricco di sostanza e nutrimento. Sazianti e dotati di un particolare mix di gusto, ci regalano una potente esperienza culinaria, data in…