logo_print

Chutney di mele e mirtilli, salsina deliziosa

Chutney di mele e mirtilli
Stampa

Chutney di mele e mirtilli, un’esotica sinfonia di sapori

Il chutney di mele e mirtilli è una salsa che prende le mosse dall’originale pietanza indiana. E’ una salsa che gioca molto sull’agrodolce, la lista degli ingredienti, infatti, contiene spesso sia ortaggi che frutta zuccherina, senza contare il consueto carico di spezie. In genere, la chutney funge da condimento per i piatti a base di riso, carne e pesce, dunque impreziosisce le preparazioni salate. La variante che vi presento oggi persevera questa finalità, ma sposta un po’ l’equilibrio verso i sentori dolci, a scapito delle spezie (che sono presenti in misura minore).

Nello specifico, per la frutta ho optato per i mirtilli e per le mele, in modo da creare un delicato contrasto tra il dolce e l’acidulo. Il risultato è ottimo, e pone in essere una salsa versatile, che può essere consumata semplicemente da sola. Ovviamente, proprio come il classico chutney dà il meglio di sé come condimento. Io la apprezzo particolarmente insieme alle carni bianche, ma anche agli insaccati, ai salumi e ai formaggi in versione antipasto.

I tanti pregi nutrizionali delle mele

La parte fruttata di questo chutney è rappresentata degnamente dalle mele e dai mirtilli. Proprio alla mela vorrei dedicare un po’ di spazio, dal momento che si tratta di un frutto abbondantemente consumato, ma forse dato per scontato e poco conosciuto per le sue proprietà nutritive. “Una mela al giorno toglie il medico di torno” non è solo un proverbio, ma anche una verità. Il consumo di mela giova veramente alla salute, il motivo risiede soprattutto nell’apporto di vitamine, che è davvero eccellente. Il riferimento è alla vitamina C, presente in quantità che non hanno nulla da invidiare agli agrumi. Non è un dettaglio da poco, la vitamina C, infatti, contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e alla salute dell’organismo in generale.

Chutney di mele e mirtilli

La mela, poi, è un frutto dietetico. Il suo potere dolcificante (si tratta di un frutto zuccherino) dà spesso adito a fraintendimenti, ma la mela apporta solo 52 kcal per 100 grammi. E’ questo il costo, tutto sommato irrisorio, per godere dei benefici della mela. Benefici che passano anche per l’azione di importanti sali minerali come il potassio. La mela, poi, apporta anche tanta quercetina, che è un antiossidante fondamentale per l’organismo, e in grado di produrre una certa azione antinfiammatoria.

Il contributo dello zenzero e le sue eccellenti proprietà

Questo chutney di mele e mirtilli è ovviamente speziato, ma di meno rispetto a quello classico. In questo, un ruolo di primo piano è giocato dallo zenzero, che è una delle spezie più amate dagli italiani, per quanto sia consumato soprattutto in Estremo Oriente (dove è protagonista di molte ricette).

Lo zenzero è una spezia dal sapore caratteristico e forte, per questo non andrebbe mai consumato in dosi eccessive. Entro limiti moderati, fa comunque bene alla salute. Il riferimento è in particolare alla sua azione antinfiammatoria, che per alcuni può essere paragonata a quella degli antidolorifici non steroidei (farmaci FANS). Lo zenzero contribuisce ad aumentare la pressione sanguigna, dunque è ottimo per gli ipotesi (gli ipertesi, invece, dovrebbero consumarlo in dosi ridotte). Infine, contiene alcuni antiossidanti che agiscono sull’organismo a più livelli e ovviamente in modo benefico.

Ecco la ricetta della chutney di mele e mirtilli:

Ingredienti:

  • 380 gr. di mele pelate a pezzettini (2 mele);
  • 120 gr. di cipolla bionda;
  • 100 gr. di zucchero di canna;
  • 60 gr. di aceto balsamico;
  • 2 cucchiai di mirtilli freschi;
  • 1 pizzico di pepe nero;
  • 1 pizzico di zenzero in polvere;
  • ½ cucchiaino di spezie miste per carni e dolci.

Preparazione:

Per la preparazione del chutney di mele e mirtilli iniziate lavando le mele, poi sbucciatele e rimuovete il torsolo centrale. Riducete la polpa a pezzi piccoli più o meno regolari. Inserite le mele in una pentola capiente con un fondo abbastanza spesso, aggiungete anche la cipolla tagliata a fette, le spezie miste, lo zenzero, l’aceto balsamico e lo zucchero di canna. Accendete il fuoco e iniziate a mescolare delicatamente. Quando il composto ha raggiunto il bollore, portate la fiamma al minimo e continuate la cottura mescolando spesso. Serviranno circa 30 minuti, fino a quando le mele e la cipolla non diventeranno morbide e sciroppose.

Solo a questo punto inserite anche i mirtilli, e continuate a cuocere per un altro quarto d’ora. Ora il chutney dovrebbe essere pronto. Inseritelo in barattoli sterilizzati lasciando mezzo centimetro dal bordo, sigillate bene e capovolgete il tutto per creare il sottovuoto. I barattoli devono rimanere in questa posizione per circa 24 ore, fino al completo raffreddamento. Una volta raffreddati, i barattoli vanno rigirati e conservati in un luogo asciutto al riparo dal sole. Potete confezionare i barattoli di chutney che diventeranno una gradita idea regalo. Questa deliziosa salsina si abbina alla perfezione con verdure grigliate, formaggi e salumi, ma è anche utilizzata per condire le carni.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


26-08-2020
Scritto da: Colombo Tiziana
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti