Sapori forti: tagliatelle rosse con pancetta e pecorino

Tagliatelle rosse con pancetta

Ad ognuno il suo mix

Le nostre deliziose tagliatelle alla barbabietola, essenziali per la realizzazione di questo piatto a base di tagliatelle rosse con pancetta e pecorino sono il risultato d’ingredienti eccezionali. In primis, non potremmo preparare questo piatto senza dell’ottima pasta fresca fatta in casa.

Ed il nostro trucco in materia, ormai lo sapete, è Bel Paese Mix – Mix per pasta fresca La Veronese, miscela perfetta pratica ed assolutamente senza glutine. L’altro elemento essenziale, utilizzato per arricchire il mix, è la nostra polvere di barbabietola che fa da colorante e trasmette tutti i nutrimenti utili della rapa rossa.

Una delle nostre specialità: le tagliatelle rosse

Per queste tagliatelle rosse con pancetta e pecorino abbiamo deciso di ispirarci alle proprietà ed al gusto della barbabietola. Proprio attorno a questo tubero dall’aroma dolciastro, abbiamo creato un primo di grande effetto, colorato e ricco di sapori. Sul letto del piatto, una straordinaria fonduta al pecorino romano, già da sola degna dei palati più esigenti. Sopra le tagliatelle, golosità, grassi e croccantezza con la pancetta e la granella di pistacchi. E nel mezzo, proprio loro, protagoniste indiscusse, le tagliatelle rosse fatte con dell’ottima miscela La Veronese, ulteriormente valorizzate da una ripassata in padella con il succo di barbabietola. Che ve ne pare? Noi abbiamo già l’acquolina in bocca al sol pensiero!

Tagliatelle rosse con pancetta

Dimenticatevi di far mangiare questo piatto a tutti, sicuramente presenta ingredienti particolari e dai sapori forti. Tuttavia, chi saprà apprezzare questo primo, avrà accesso ad un’esperienza culinaria davvero intensa e gradevole. La rapa rossa sostanzialmente regna sovrana in questo piatto e dimostra tutto il suo carattere. Potremmo dire, un primo che per la sua ricchezza può ampiamente essere elevato a piatto unico.

Le proprietà della barbabietola

Come abbiamo detto, questo piatto ha come assoluta protagonista la barbabietola (detta anche rapa rossa). Questo tubero, dall’aspetto tendenzialmente un po’ horror da “Profondo Rosso”, non deve spaventare ed è anzi uno dei migliori alleati della nostra salute. Le proprietà benefiche della barbabietola sono infatti straordinarie e spaziano tra cuore, fegato, colon ed apparato vascolare. Se vi sentite spossati o stanchi, la rapa rossa è un alimento capace di restituirvi tutta l’energia di cui avete bisogno.

Ricchissima di vitamine e sali minerali (come ferro, fosforo, calcio, potassio e sodio), la rapa rossa si fa notare anche per le sue proprietà remineralizzanti e rinfrescanti. Particolarmente significativo è anche l’effetto antinfiammatorio che la barbabietola riesce ad avere soprattutto per l’apparato gastrointestinale. Le sostanze antiossidanti della rapa rossa, oltre ad avere importanti effetti anti-age, sono essenziali per la salute del cuore e della microcircolazione. Il consumo del succo della barbabietola ha effetti benefici su ipertensione ed anemia.

Ed ecco la ricetta delle tagliatelle alla barbabietola con pancetta, fonduta di pecorino e pistacchi:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr. di tagliatelle alla barbabietola
  • 2 fette spesse di pancetta affumicata
  • 200 ml di panna fresca
  • 80 gr. di pecorino stagionato grattugiato
  • 10 dl di succo di una barbabietola
  • due cucchiai  di granella di pistacchi
  • q.b. di sale

Preparazione:

Come prima cosa dedicatevi alla pancetta e tagliatela a listarelle. In una pentola antiaderente (senza aggiungere olio o altri grassi) rosolate la pancetta e poi mettetela da parte. Nella pentola versate la panna e fate sciogliere all’interno il pecorino, mescolando il tutto a fuoco lento. In una casseruola, mettete a bollire dell’acqua lievemente salata. Immergete le tagliatelle e scolatele quando il livello di cottura sarà al dente.

Saltate dunque le tagliatelle rosse in un’altra padella con del succo di barbabietola. Impiattate, versando sul fondo la fonduta di pecorino, un nido di tagliatelle ed in cima a tutto una porzione di pancetta e della granella di pistacchi. Servite il tutto ancora caldo e buon appetito!

Contenuto in collaborazione con La Veronese

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


29-01-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti