Ghiaccioli ai fagioli Azuki : la leccornia che non ti aspetti

Cosa sono i fagioli Azuki

Oggi vi propongo i ghiaccioli ai fagioli azuki che sono una bontà. I fagioli Azuki sono degli alimenti estranei alla tradizione culinaria nostrana, eppure il loro consumo si sta diffondendo anche in Italia, forse sull’onda dell’apertura alla cucina giapponese e orientale in genere, ma più probabilmente per le caratteristiche del tutto peculiari di questo legume.

A partire dal sapore. I fagioli Azuki vantano infatti un sentore dolce, il ché li rende adatti tanto alla composizione di primi piatti quanto a quella… dei dolci. Il riferimento è in particolare alla marmellata di fagioli Azuki, molto buona e diversa dalle classiche marmellate. I fagioli Azuki sono molto apprezzati anche per le loro proprietà nutrizionali. Presentano infatti una quantità elevatissima di proteine, oltre a sostanza rare ma necessarie all’organismo come il molibdeno.

Un’alternativa al classico ghiacciolo

L’idea di realizzare dei ghiaccioli con dei fagioli può apparire bislacca. Certamente risulta estranea alla tradizione occidentale. Eppure, le caratteristiche organolettiche dei fagioli Azuki consentono di farlo. Anzi, la scelta dell’ingrediente appare azzeccata, soprattutto per chi è alla ricerca di un sapore diverso.

I ghiaccioli di fagioli Azuki, ovviamente, non sono i classici fagioli. Non potrebbe essere altrimenti, visto che tradizionalmente si utilizzano succhi derivanti dalla frutta. Eppure i ghiaccioli ai fagioli Azuki vanno assolutamente provati. In primis perché sono genuini, e presentano proprietà nutrizionali eccellenti. Secondariamente perché, molto semplicemente, sono buonissimi.

Ghiaccioli ai fagioli Azuk

Il segreto dei ghiaccioli ai fagioli Azuki… il cocco

Uno degli ingredienti principali della ricetta dei ghiaccioli ai fagioli Azuki è… Il cocco. O, per meglio dire, l’acqua di cocco e il latte di cocco. Il loro ruolo è fondamentale, sia per valorizzare il gusto di una ricetta già di per sé particolare da questo punto di vista, ma anche in una funzione di riequilibrio.

I fagioli Azuki, infatti, per quanto più dolci dei fagioli normali, risulterebbero troppo sapidi per la realizzazione dei ghiaccioli. L’acqua di cocco e il latte di cocco contribuiscono ad aggiungere un po’ di dolcezza, e a rendere questa ricetta perfettamente equilibrata e godibile anche dai palati abituati al ghiacciolo tradizionale. Ovviamente, una simile funzione è esercitata anche dallo zucchero di canna, che inoltre aggiunge anche un leggero sentore di melassa.

Ecco la ricetta dei ghiaccioli ai fagioli Azuki

Ingredienti per 6 ghiaccioli:

  • 150 gr. di fagioli Azuki rossi
  • 70 gr. di zucchero di canna finissimo per dolci
  • 180 ml di bevanda al cocco
  • 180 ml di acqua di cocco
  • q. b. di sale

Preparazione:

Mettete a bagno i fagioli Azuki per circa 6 ore. Dopodiché fateli cuocere brevemente in abbondante acqua salata. Quando l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, scolate i fagioli metteteli in una pentola con poca acqua (appena sufficiente a coprire i fagioli). A questo punto cuocete a fuoco lento per 30 minuti circa.

Nel frattempo mescolate acqua di cocco, latte di cocco e zucchero. Aggiungete i fagioli al composto, regolate di sale e frullate. Versate questo secondo composto negli stampi dei ghiaccioli e conservate in freezer. Dopo 9 ore, i vostri ghiaccioli ai fagioli Azuki saranno pronti.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Print Friendly, PDF & Email

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Nessun voto, sii il primo a votare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *