Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, cosa sapere per chi è allergico al nichel

Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, quelli da bandire per gli allergici al nichel

Il nichel è presente in così tantissime cose tanto che spesso è difficile elencarle tutte e tra queste anche i fertilizzanti e i prodotti per il giardinaggio che solitamente vengono presi poco in considerazione. Per chi è molto sensibile al nichel questi prodotti, come un’altra miriade di oggetti e prodotti che lo contengono, possono portare non pochi problemi con irritazione e prurito cutaneo, campanello di allarme più comune che ci indica che qualcosa non va.

Le allergie al nichel aumentano sempre di più, soprattutto nelle donne e I tempi moderni ci hanno reso più sensibili, non solo a sostanze ma anche ad alimenti e agenti ai quali prima eravamo del tutto immuni. Ecco perché il motivo per il quale chi è allergico si trova a dover fare attenzione a cosa mangia e tocca.

Allergia al nichel e fertilizzanti, c’è molto ancora da fare

Eliminare completamente il nichel dalla nostra vita è praticamente impossibile. Questo metallo, infatti, si trova anche in percentuali infinitesimali, in tantissimi oggetti, sostanze e alimenti tanto che alcuni lo definiscono ubiquitario.

A livello alimentare è già difficilissimo capire quali siano i cibi da eliminare e quali no e questa problematica aumenta tanto più con le verdure che, già ricche di nichel, vengono più spesso degli altri cibi, a contatto anche con i fertilizzanti anch’essi portatori di questo metallo tanto “dannoso” per il nostro organismo.

ORTO 58 683x1024 Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, cosa sapere per chi è allergico al nichel

E a questo si associa anche il terreno e l’acqua che contengono a loro volta anche nichel in quantità variabili.  Il mondo vegetale dunque è quasi off-limits per chi è allergico al nichel. Qui, infatti, vi si concentra una serie di fattori che si dimostrano essere quasi “esplosivi”: il terreno di coltivazione, l’acqua, i fertilizzanti e gli stessi ortaggi che già per natura contengono una buona quantità di nichel.

È inevitabile bandire dunque i vegetali? Non è detto. Sarebbe meglio scegliere quelli che derivano da un’agricoltura biologica e controllata e che non prevede dunque l’uso di fertilizzanti.  In questo modo si elimina già una buona quantità di nichel.

Per altri prodotti di uso quotidiano come ad esempio le maniglie, la rubinetteria ed il make up sono stati studiate delle soluzioni nichel free. Nel mondo dell’agricoltura ancora siamo indietro e tutti i fertilizzanti sono ricchi di nichel.

Giardinaggio e allergia al nichel, l’idroponica anche per il verde?

La stessa cosa vale per i prodotti per il giardinaggio. Nessuna traccia di linee nichel free. Ed in questo campo la questione si complica ulteriormente in quanto sono diversi gli attrezzi del mestiere che contengono parti metalliche partitrici di prurito e irritazioni perché piene di nichel.

Un vero problema per chi si occupa di giardinaggio per mestiere ma anche per chi vi si dedica per passione, hobbies e fai da te.

ORTO 30 683x1024 Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, cosa sapere per chi è allergico al nichel

Una possibile soluzione a tutto questo potrebbe essere l’agricoltura idroponica, un metodo di coltivazione innovativo che potrebbe essere la soluzione ai problemi per chi soffre di allergie o intolleranze al nichel.

Come? Questo tipo di agricoltura propone la coltivazione delle piante in una soluzione di sostanze nutritive, portandole così fuori dalla terra che assorbe il nichel dell’acqua, dei fertilizzanti e di quello presente nei tubi per l’irrigazione.

In questo modo gli ortaggi, i cereali, le verdure e la frutta vengono in un certo senso protetti da una buona parte delle insidie portatrici di nichel. Che questa cosa possa essere estesa anche al giardinaggio? Perché no! Lo studio e la tecnologia non hanno limiti.

Nota per l’intolleranza al nichel

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

printfriendly pdf button nobg md Fertilizzanti e prodotti per giardinaggio, cosa sapere per chi è allergico al nichel

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *