Fate il pieno di omega 3 con i semi di lino!

semi di lino
Commenti: 0 - Stampa

Le mille proprietà dei semi di lino: una spezia davvero preziosa.

Fate il pieno di omega 3 con gli straordinari semi di lino! Quanto mi piace parlare di semi e spezie in cucina! Questa volta tocca ai fantastici e preziosi semi di lino. Ne avrete sentito parlare tantissime volte sia in cucina che nel settore cosmetico.

Perché se ne parla così tanto? Innanzitutto, voglio dirvi che questi semi provengono da una pianta che si chiama “Linum usitatissimum”, la stessa pianta da cui si ricavano le fibre per creare l’omonimo tessuto. I suoi semi possono essere utilizzati in cucina, anche sotto forma di farina e di olio.

Oltre alle sue proprietà terapeutiche  hanno un ottimo sapore che permette di rendere ancora più deliziosi molti piatti dolci e salati. Da non dimenticare, inoltre, che l’olio ricavato da questo ingrediente si può usare sia in cucina che per far splendere i nostri capelli e la nostra pelle, visto che risulteranno più lucidi, ad esempio utilizzando un gel a base di questo liquido.

Semi di lino: una manciata di benessere

Innanzitutto voglio darvi un consiglio, prima di parlare delle proprietà dei semi di lino. È sempre preferibile macinarli prima di usarli, visto che così saremo sicuri che il nostro organismo sia in grado di assorbire i nutrienti. Quali sono le sostanze contenute nei semi di lino? Senza dubbio, una delle più importanti sono gli acidi grassi omega 3. Una manciata di questo alimento al giorno ci aiuta a fare il pieno di questa sostanza ma anche di fibre, proteine, vitamine (del gruppo B ed E) e di sali minerali (ad esempio fosforo e magnesio).

Grazie alla presenza di queste sostanze hanno proprietà antiossidanti e ci aiutano a ridurre il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari. In più, se lasciati in acqua, possono essere un ottimo rimedio contro la stitichezza, visto che aiutano a regolare i processi intestinali. In ogni caso, oltre che tritati, è consigliabile consumare questi semi crudi, in modo tale da poter assumere tutti i nutrienti in maniera completa.

Aggiungete sapore alle vostre pietanze!

Come abbiamo visto hanno tantissime proprietà e quindi sono un buon alimento da inserire nella nostra dieta. Come? Esistono tantissimi modi! Uno dei modi in cui si trovano nei prodotti confezionati, ad esempio, è sotto forma di pane o di prodotti da forno. Tuttavia, possono essere aggiunti anche allo yogurt o ai cereali della colazione ma anche come condimento per l’insalata, le polpette o altri ripieni. Il sapore simile a quello della frutta secca, li rende l’ingrediente perfetto anche per molti dolci, come ad esempio i biscotti.

Probabilmente, se avete preparato qualcuna delle ricette già presenti su Nonna Paperina, avrete trovato  questi semini nella lista degli ingredienti. Qualche esempio? Il pane ai semi di lino, i biscotti allo sciroppo d’acero e semi di lino e il muesli ai semi di canapa, girasole, lino e nocciole. Avete qualche altra ricetta da consigliarmi a base di semi di lino?

semi di lino

La salute in cucina: ecco l’olio biologico di semi di lino

Quando si tratta di benessere, non dovremo mai tirarci indietro e l’olio biologico di semi di lino Piave fa proprio al caso nostro. Infatti, è l’ideale per cucinare in maniera sana e godere di importanti benefici per la salute: bastano due cucchiai di questo olio ogni giorno per riscontrare notevoli risultati e incentivare il nostro benessere. Ma quali sono le principali proprietà di questo interessante condimento?

L’oleificio Piave ha scelto i semi di lino in quanto contengono elevati livelli di acidi grassi omega3, di minerali e vitamine. Pertanto, favoriscono la digestione, vantano di ottime proprietà antiossidanti e antitumorali, e si rivelano utili per ridurre i livelli glicemici e di colesterolo nel sangue, nonché per proteggere il sistema cardiovascolare e comportare benefici per la pelle, i capelli e le unghie. Ma ecco tutto quello che dovreste sapere riguardo a questo olio biologico.

Dalla passione per l’agricoltura biologica all’olio biologico di semi di lino Piave

Fin dal 1938, l’oleificio Piave si è distinto da molte altre aziende, portando avanti la tradizione di generazione in generazione. Infatti, grazie ad una lavorazione olearia speciale e unica, e all’amore per i prodotti della terra e per la natura, questa realtà aziendale è riuscita a portare sulle nostre tavole dei condimenti caratterizzati da qualità e gusto, e provenienti da un’agricoltura biologica, ovvero una coltivazione durante la quale non sono stati utilizzati prodotti chimici.

Da tutto questo è nato anche l’olio biologico di semi di lino Piave, un prodotto capace di condire i nostri piatti donando ad essi un sapore fuori dal comune e una buona dose di benessere. Non a caso, come abbiamo detto, quest’olio è ricco di omega3: acidi grassi essenziali indispensabili per la nostra salute.

In più, essendo preparato con l’aggiunta di estratti biologici di salvia, alloro e rosmarino, questo prodotto può proporci ulteriori effetti positivi per l’organismo e un sapore ancora più corposo. Possiamo usufruirne al posto dell’ olio extravergine di oliva e usarlo a crudo per condire carne, pesce, insalate e tantissime altre pietanze: tutto dipende dalle nostre preferenze, ma anche dalla nostra voglia di cambiare e donare un retrogusto speciale a ogni piatto.

Olio biologico di semi di lino Piave: una garanzia di salute e qualità

Tutti gli alimenti preparati con ingredienti provenienti da un’agricoltura biologica, possono regalarci elevati standard di sicurezza e qualità. Con questo presupposto, l’oleificio Piave si distingue da molte altre aziende e porta avanti la propria mission che punta alla soddisfazione e al benessere dei propri clienti, diventando così un punto di riferimento valido per tutti i consumatori che amano mangiare in modo sano e gustoso.

Quasi cento anni di passione, tradizione ed esperienza hanno fatto sì che l’olio biologico di semi di lino Piave possa rivelarsi capace di soddisfare le esigenze culinarie di ognuno di noi, preservando allo stesso tempo anche tutto il naturale gusto di questi semi e le loro benefiche caratteristiche. Validi nutrienti e magnifiche sfumature di sapore sono pronte per entrare nelle nostre cucine e valorizzare ogni nostro piatto.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

sambuco

Sambuco, tante ricette facili con questa pianta

I principali utilizzi del sambuco Il sambuco è una delle piante più conosciute e utilizzate non solo dall’industria alcolica, che ne ricava un famoso liquore, ma anche in erboristeria, nella...

limone

Limone: usi nell’alimentazione e nella pulizia

La storia del limone. Si ritiene che il limone sia originario del sudest asiatico, forse della Malesia. Tutti i frutti di questa famiglia sono probabilmente originari del sudest asiatico,...

melanzane

La melanzana, un ortaggio molto versatile

Le proprietà nutrizionali delle melanzane Oggi vi parlo della melanzana, uno degli ortaggi più apprezzati in assoluto, protagonista di molte ricette, specie se afferenti alla tradizione...

11-06-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti