Croccanti involtini di pasta fillo con asparagi e scamorza

Le meravigliose ricette scrocchiarelle con la pasta fillo

Per gli antipasti, la pasta fillo è uno degli ingredienti più versatili e sfiziosi. Usata per creare mini-cestini o involtini, la pasta fillo mostra sempre la sua croccantezza peculiare ed offre uno sprint in più alle pietanze in cui viene utilizzata. Nel caso di questi involtini di pasta fillo con asparagi e scamorza questo ingrediente conferma la sua vocazione per gli antipasti e ci offre l’opportunità di creare una portata speciale.

Questi involtini, infatti, soprattutto se serviti ancora caldi, mostrano tutto il loro cuore morbido e filante di scamorza. La pasta fillo abbraccia un ripieno composto da due soli elementi che si completano alla perfezione l’uno con l’altro, la scamorza e l’asparago. Un connubio perfettamente riuscito, elegante e delicato. A completare il tutto una cottura light al forno. Come è noto, la pasta fillo può essere cotta sia al forno che fritta, in questo caso il nostro consiglio è di evitare la frittura e prediligere un metodo di cottura più sano per ridurre grassi ed apporto calorico. 

Che cos’è la pasta fillo?

La pasta fillo è uno dei preparati di base della cucina. Analogamente alle più frequenti paste brisée o sfoglia, questa pasta è versatile ed adattabile a diversi tipi di preparazioni. Questo tipo di pasta è particolarmente sottile e composta da farina, acqua, olio ed un pizzico di sale. La sfoglia sottile della pasta fillo, una volta cotta, diventa particolarmente croccante. Per questa sua caratteristica, la pasta fillo si presta bene a ripieni particolarmente morbidi, cremosi o filanti.

involtini di pasta fillo con asparagi

Uno degli usi più noti di questo tipo di pasta è negli involtini primavera, tipici della cucina orientale. In quel caso la pasta fillo viene fritta e lasciata piuttosto sottile. Nel caso dei nostri involtini di pasta fillo con asparagi e scamorza, invece, oltre a preferire la cottura al forno, abbiamo scelto volutamente un doppio strato d’impasto, per una consistenza ancora più ricca e fragrante. 

L’antipasto è servito

Volete organizzare una cena con gli amici? Un bel brunch da condividere? Con questi involtini di pasta fillo con asparagi e scamorza potrete preparare con facilità uno sfiziosissimo antipasto, del tipo “uno tira l’altro”. Il rischio è solo uno: questi involtini potrebbero piacere così tanto da saziare gli invitati già solo con l’antipasto! Dosate con cura e buon appetito! 

Ed ecco la ricetta degli involtini di pasta fillo con asparagi e scamorza:

Ingredienti per 4 persone (12 involtini):

  • 1 confezione di pasta fillo consentita (per me Exquisa)
  • 12 asparagi
  • 140 gr. di scamorza affumicata Deliziosa
  • 1 uovo
  • q. b. di sale e pepe

Preparazione:

Lavate gli asparagi e spellateli con un pelapatate. Tagliate solo le metà con la punta e cuoceteli al vapore. Prendete la scamorza e tagliatela a bastoncini (ognuno di circa 5 cm). Da una scamorza di medie dimensioni dovreste ricavare circa 12 bastoncini. Prendete la pasta fillo e sovrapponete due fogli, spennellandoli con dell’acqua. Dividete la pasta fillo in tre parti uguali, incidendo il lato lungo fino ad ottenere tre rettangoli.

Mettete al centro del rettangolo un bastoncino di scamorza ed un asparago. Chiudete poi l’involtino arrotolandolo su se stesso e ripetete l’operazione fino ad esaurimento degli ingredienti. Una volta chiuso l’involtino, spennellatelo con dell’uovo sbattuto. Otterrete tanti involtini quante sono le bacchette di scamorza. Infornate il tutto a 180° per circa 10 minuti. Servite gli involtini finché sono caldi e buon appetito!

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

#exquisa #exquisaitalia #labontàcondivisa #verabontà #ad #exquisaperme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *