Il viaggio dei 5 sensi: scopriamo il Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia
Commenti: 0 - Stampa

Un’occasione da non perdere quella dell’evento “il viaggio dei 5 sensi alla scoperta del Friuli Venezia Giulia”, un viaggio enogastronomico, tra colori, sapori e odori tipici di una splendida regione come quella del Friuli-Venezia Giulia.

Calcio e cibo, in compagnia dei giocatori dellUdinese, una splendida presentazione delle pietanze tradizionali friulane: un binomio che colpisce dritto al cuore e lo fa battere un po’ più forte.

Il bianco ed il nero sono i suoi colori ed allo Stadio “Friuli” (conosciuto anche come “Dacia Arena”) di Udine va in scena per la serie A: stiamo parlando dell’Udinese e delle sue partite di calcio in serie A che lasciano poi spazio a incontri culinari da vivere in compagna di amici e parenti.

L’invito per “il viaggio dei 5 sensi alla scoperta del Friuli Venezia Giulia” si è trasformato in un’occasione irrinunciabile per conoscere meglio sport e il buon cibo, e le eccellenti doti di accoglienza ed ospitalità dei friulani.

Il Friuli Venezia Giulia da portare in tavola

Anche sulla tavola friulana si disegnano emozioni e, ogni piatto è un assoluto protagonista. Calici in alto per i prestigiosi vini bianchi che – dal Sauvignon al Pinot Grigio ed al Friulano –  a livello mondiale, rappresentano motivo di vanto assoluto della regione.

E così lo spettacolo ha avuto inizio, lunedì 1 aprile 2019, in quel di Pero, presso l’hotel ATA Expo Fiera, dove insieme a Marco Berry, famoso conduttore illusionista, Emanuele Scarello, Chef 2 stelle Michelin e i giocatori dell’Udinese hanno dato inizio allo spettacolo.

Ma quali sono i prodotti che rendono il Friuli-Venezia Giulia più appetitoso che mai? Scopriamoli insieme!

Antipasti freddi

Prosciutto San Daniele: un nome una garanzia

Successo assicurato per il famoso prosciutto San Daniele ottenuto da suini rigorosamente italiani che, in Friuli, trovano condizioni ideali per la loro crescita ed il loro sviluppo e vengono scelti nel rispetto di precisi e rigidi criteri di selezione. L’eccezionalità e la prelibatezza del Prosciutto San Daniele sono garantite dalle perfette condizioni climatiche che contribuiscono ad ottimizzare il Processo di stagionatura, nelle sue varie fasi .

Pitina: la tradizione in tavola

Antica specialità tipica della regione, la pitina è un piatto a base di carne, che può essere consumato sia cotto sia crudo, ma la stagionatura richiede almeno 30 giorni. Insaporita anche da altre erbe aromatiche, esiste nelle varianti della “Peta” e “Petuccia”, rispettivamente rappresentative di un prodotto di maggiori dimensioni e con maggiori odori.

Aglio di Resiar e Cipolla di Cavasso e della Val Cosa

Altre due squisitezze e specialità friulane degne di menzione sono l’aglio e la cipolla. Entrambi sono caratterizzati da un gusto più dolce rispetto a quelli tradizionali.

La cipolla, tra l’altro, ha una consistenza croccante e gradevole, tanto che può essere consumata cruda.

friuli

Formaggio Montasio: delicatezza e genuinità in 4 varianti

Con una tradizione plurisecolare, il Montasio è un formaggio realizzato in forme molto grandi e con il latte vaccino. Ottimo come alimento “jolly” per l’alimentazione di bambini e adulti, il suo sapore è piacevole e delicato e può essere gustato con 4 gradi diversi di stagionatura, ovvero “fresco” “mezzano”, “stagionato” e “stravecchio”.  Un consiglio? Provatelo nel Frico!

Queste sono solo alcune delle specialità che permettono di portare in tavola gusto, brio ed originalità nel pieno rispetto delle tradizioni culinarie del Friuli-Venezia Giulia. Insomma, l’Udinese, unitamente ai “bocconi” regionali, costituiscono una coppia vincente che merita di essere apprezzata prima sugli spalti e poi … a tavola! Buon appetito!

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

08-04-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti