Cicerchia: il legume poco conosciuto e da riscoprire

Cicerchia
Commenti: 0 - Stampa

Origini, tradizioni e impieghi delle cicerchie in cucina

La cicerchia è un antico legume tipico del Sud Italia impiegato sin dalla notte dei tempi per la preparazione dei piatti tipici della tradizione rustica, povera e prevalentemente contadina. Essa abbonda di minerali, è ricca di proteine e funge da valido alleato per la salute di cuore, denti, ossa e muscoli. Il lsuo sapore è molto simile a quello dei ceci, ma più delicato.

Le cicerchie si prestano alla realizzazione di piatti caldi ed avvolgenti, squisiti e nutrienti. Questo caposaldo della cucina tradizionale pugliese affonda le radici in un passato antichissimo che rischiamo con il tempo di perdere e che, invece, è tutto da valorizzare. Per farlo, possiamo impiegare questi legumi in mille modi. Tra tutte le preparazioni possibili assolutamente da provare è la crema di cicerchie.

La semplicità non richiede mai troppi ingredienti

Le cicerchie, come d’altronde tutti i legumi, per poter essere utilizzate in modo corretto, richiedono una preparazione precisa, sia per quanto riguarda l’ammollo che la cottura. Questi accorgimenti servono per permettere di mantenere inalterato il gusto particolare e renderle ancora più digeribili. Il sapore già di per sé delicato delle cicerchie non richiede l’uso di particolari aromi che le enfatizzino. Un bel cucchiaio di olio extravergine di oliva potrà bastare.

Cicerchia

Le cicerchie possono anche essere cotte in maniera più veloce e pratica, per chi volesse evitare i tempi un po’ lunghi previsti con l’uso della pentola normale è consigliata la pentola a pressione. Questo metodo permette di ridurre in maniera significativa i tempi di cottura di questi legumi mantenendone inalterato il tipico sapore che li contraddistingue. È con questa tecnica, volendo, che si può preparare ad esempio anche una golosa minestra di cicerchie.

La grande versatilità in cucina delle cicerchie

Questo legume così antico funge anche da condimento per la pasta prestandosi esso tantissimo a fungere da ingrediente principale per preparare sughi e creme. Tra i migliori abbinamenti che meglio di altri sono in grado di esaltarne il sapore vi è quello con il tonno e con i funghi. Invece il formato di pasta che meglio si abbina alle cicerchie è indubbiamente quello delle tagliatelle, anche se risultano davvero ottimi anche i cavatelli.

Cicerchia è quindi sinonimo di semplicità in cucina da sempre sfruttata per la preparazione di piatti diversi da regione in regione. Tra i piatti più conosciuti ci sono le sagne con le cicerchie, diffuse soprattutto in Molise: una pasta simile alle tagliatelle condita appunto con una crema di cicerchie, per realizzare la quale è questo legume è abbinato a peperoncino e lardo. In Lazio piatto tipico è quello delle laine con le cicerchie, una pasta particolare molto simile alle lasagne.

 

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

camomilla essicata e al naturale

Camomilla essiccata e al naturale, proprietà e usi

Le principali caratteristiche della camomilla Oggi vi voglio parlare della camomilla essiccata e al naturale, una delle piante officinali più apprezzate e conosciute, nonché un alleato preziosa di...

santolina

La santolina, una pianta aromatica dai mille usi

La santolina dal punto di vista botanico La santolina, o crespolina che dir si voglia, è una pianta arbustiva molto diffusa nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Si presenta con un fusto...

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

11-02-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti