Arancia essiccata: un ingrediente sfizioso e salutare

Arancia essiccata
Commenti: 0 - Stampa

Un frutto antico tra i più coltivati al mondo: ecco l’arancia, essiccata.

Un frutto variegato e dai mille usi, con tante qualità e benefici, salutare e davvero saporito. Parliamo dell’arancia che si presta ad essere consumato in tantissime varianti, ma oggi vogliamo concentrarci sull’arancia essiccata.

Molto usata nel periodo natalizio come componente degli addobbi realizzati home made, è soprattutto nella quotidianità che apporta il suo grande contributo.

L’arancia essiccata può essere fatta direttamente in casa ma anche comprata, disidratata nelle versioni già confezionate. In sostanza questo frutto, dalle origini antichissime e tra i più coltivati al mondo perché si adatta bene a climi diversi, originario della Cina e dell’Asia minore, è arrivato in Italia e precisamente in Sicilia grazie agli Arabi.

E da lì in poi è storia di tutti i giorni. L’arancia disidratata viene privata dell’acqua ma non perde le proprietà sia nutritive che benefiche. Un toccasana per l’alimentazione quotidiana facile da portare dietro per chi è sempre in giro.

Un condensato di vitamine benefiche

L’arancia disidratata è un’importante fonte di vitamine per il nostro corpo, non solo C ma anche A, che con il processo di essiccazione non scompaiono affatto ma si mantengono intatte. Sono delle ottime alleate per rafforzare il sistema immunitario, le ossa ed i denti, ma anche le cartilagini, i tendini ed i legamenti.

Un vero condensato di vitalità e forza, l’arancia essiccata riduce, infatti, stanchezza e fatica. Le vitamine hanno, inoltre, proprietà antiossidanti importanti per il tessuto connettivo e contribuiscono al buon funzionamento del sistema nervoso e immunitario.

Arancia essiccata

Ma l’arancia essiccata non è solo vitamine. Contiene anche fibre solubili, zuccheri e minerali oltre che di antiossidanti naturali.

È molto ricca anche di potassio, un minerale importantissimo per la salute del nostro corpo, regolatore della pressione sanguigna e dello scambio idro-salino a livello cellulare, essenziale anche per il buon funzionamento cardiaco e della trasmissione nervosa.

A tutto questo si unisce il basso contenuto di grassi saturi e di sodio presenti nell’arancia essiccata che aiuta a mantenere stabile il colesterolo nel sangue e la pressione sanguigna.

Lavate molto bene le arance e tagliate a fette sottili di circa 3 -4 mm.. Le estremità vanno scartate. Adagiate su di un foglio di carta assorbente per togliere un po’ di succo.

Adagiatele su di una teglia ricoperta da carta da forno e fate essiccare in forno a 90 gradi per circa 4 ore. A metà cottura rigiratele. Lasciate lo sportello del forno leggermente socchiuso per far uscire il vapore.

Trascorso il tempo spegnete il forno ma non toccate le arance. Lasciatele raffreddare per qualche ora e il giorno successivo riprendete la cottura per altre 2 ore. Passata la prima ora rigiratele.

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

camomilla essicata e al naturale

Camomilla essiccata e al naturale, proprietà e usi

Le principali caratteristiche della camomilla Oggi vi voglio parlare della camomilla essiccata e al naturale, una delle piante officinali più apprezzate e conosciute, nonché un alleato preziosa di...

santolina

La santolina, una pianta aromatica dai mille usi

La santolina dal punto di vista botanico La santolina, o crespolina che dir si voglia, è una pianta arbustiva molto diffusa nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Si presenta con un fusto...

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...

29-11-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti