5 consigli per migliorare la digestione

Tempo di preparazione:

Migliorare la digestione: ecco le consapevolezze dalle quali possiamo partire

La salute del corpo è garantita da molti aspetti della vita quotidiana. Tra questi rientra certamente la digestione, quel processo che consente all’organismo di assimilare le sostanze nutritive. In periodi come l’estate, ad esempio, o come le vacanze in generale, ci chiediamo come migliorare la digestione anche perché non è semplice digerire bene, un po’ per colpa delle temperature, dell’umidità, dell’esposizione al sole e, soprattutto dei ritmi di vita sballati e delle temporanee abitudini alimentari stagionali molto meno rigorose.

Tuttavia, dobbiamo fare qualcosa. Infatti, la capacità di trasformare il cibo in nutrimento ed energia è un pilastro della nostra salute e la medicina tradizionale cinese sembra essere capace di spiegarne il processo con facilità. Non a caso, afferma che per migliorare la digestione dobbiamo considerare che il corretto processo digestivo conta tre fasi: la trasformazione dei cibi in nutrimento, la corretta distribuzione di queste sostanze nel corpo e la rimozione delle tossine e delle altre sostanze non utili all’organismo.

L’ottimizzazione di ogni fase del processo digestivo dipende da noi: ecco i primi tre consigli

Possiamo migliorare la digestione in ogni sua singola fase seguendo cinque consigli. Il primo è questo: la cottura non va sottovalutata. Avvalersi di una corretta modalità di cottura del cibo consente al corpo di tramutare più facilmente i cibi in nutrimento. Ad esempio, per risultare più digeribile, la verdura dovrebbe essere cucinata a vapore, saltata o stufata. Nel caso della cottura a vapore, gli alimenti possono anche mantenere al loro interno più sostanze nutritive.

Per migliorare la digestione, dobbiamo persino prestare attenzione alla masticazione dei nostri pasti… Quante volte i genitori o i nonni ricordano ai più giovani della famiglia di masticare lentamente? Tante, proprio perché la digestione inizia appunto dalla bocca. Il suggerimento di base consiste nel masticare ogni boccone circa 30 volte. In questo modo, possiamo consentire agli enzimi della saliva di attivarsi e dare il via al processo digestivo.

Il terzo consiglio da seguire è questo: niente frutta a fine pasto! Anche se per molti si rivela un’abitudine, mangiare la frutta dopo pranzo o dopo cena non ci permette di migliorare la digestione, ma bensì di rallentarla, proprio perché questi alimenti comportano la produzione di succhi gastrici differenti rispetto ad altri alimenti. Anche l’assunzione di dolci rallenta il processo digestivo.

Erbe aromatiche e spezie

Altri suggerimenti utili per migliorare la digestione: spezie, proporzioni e abitudini…

Il quarto suggerimento da seguire riguarda l’aggiunta di spezie alle nostre pietanze. Esse rendono il cibo più saporito ed è stato appurato che aiutano molto a migliorare la digestione. Prodotti come la curcuma, i semi di anice e lo zenzero aiutano l’attivazione del metabolismo e favoriscono l’eliminazione delle tossine… Quindi, perché non usarle più spesso? Infine, l’ultimo ma non meno importante consiglio da seguire per favorire la digestione è questo: non dobbiamo mangiare troppo!

È banale, lo so, ma è un concetto che viene spesso sottovalutato. Tuttavia, dobbiamo ricordare che il consumo eccessivo di cibo implica un maggior carico di lavoro per l’apparato gastrointestinale, il quale richiederà molta energia ed ossigeno per assolvere alla propria funzione. Avvalersi di un quantitativo di cibo corretto consente di mantenersi in forma, salvaguardare la salute, ritardare l’invecchiamento e migliorare la digestione. Pertanto, non dimenticate di farlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *