Per una festa speciale : Gorgonzola IGOR

polenta saracch e gorgonzola
Commenti: 0 - Stampa

Gorgonzola IGOR per ricordare la tradizione di Cavenago

Coinvolgente. Questo è l’aggettivo che ha contraddistinto domenica 24 giugno, una giornata emozionante, ricca di ricordi a rimandi alle tradizioni di un paese, Cavenago di Brianza, che non ha dimenticato le sue origini e le sue particolarità. La festa di Saracch è la festa d’inizio estate, dura solo un giorno, ma è un giorno speciale perché tutto il paese si risveglia, trovandosi catapultato a cento anni fa, esattamente al 1920.

Nata nel 2017 per celebrare e, specialmente, ricordare le origini contadine di questo luogo e la vita di chi vi abitava, è stata riproposta anche quest’anno, tanto è stato il suo successo.

Tutto, i vestiti, gli antichi mestieri, il dialetto, i nomi delle vie e persino i piatti sono quelli del passato.

È con grande entusiasmo che mi sono trovata a sostenere un’iniziativa così emozionante. Non potevo non presenziare ad un evento in cui, anche se per un giorno solo, vengono riportati in vita i sapori del passato, quest’anno impreziositi dall’ottimo Gorgonzola IGOR, che ha accompagnato con il suo sapore deciso e particolare il piatto principe di questa domenica di festa: la polenta con i Saracch e il gorgonzola

polenta saracch e gorgonzola

Un prodotto controllato in ogni dettaglio

IGOR è oggi l’azienda leader nella produzione del Gorgonzola DOP, una delle eccellenze della gastronomia italiana.

Fondata nel 1935, il volume della sua attività è cresciuto negli anni, nel rispetto del territorio e delle norme igienico-sanitarie.

Nonostante siano passati ottant’anni di storia, la ricetta originaria è rimasta invariata, così come sono rimaste invariate le chiavi del successo –e della bontà – di questo formaggio: controlli rigidi, materie prima di alta qualità e passione.

Se voglio andare sul sicuro con un gorgonzola genuino e dal sapore inconfondibile, la mia scelta ricade sempre su IGOR.

Gorgonzola IGOR , il sapore alla portata di tutti

Grazie al Gorgonzola IGOR proprio tutti potranno gustare il sapore di un formaggio così particolare ed indimenticabile.

IGOR è infatti adatto a chi soffre di intolleranze alimentari, come quella al glutine e al lattosio, oltre ad essere ricco di proprietà organolettiche importanti, è una fonte di vitamine, come la vitamina A, indispensabile per ossa e muscoli, e la B. Perché ci tengo a specificare che è anche senza glutine?

gorgonzola

Solitamente i formaggi ne sono privi, ma un tempo il gorgonzola veniva preparato con muffe fatte crescere sul pane, perciò poteva capitare che un residuo si trasferisse nella pasta del formaggio. Il Gorgonzola IGOR invece garantisce, con controlli specifici, che è adatto ad intolleranti e celiaci, perché la muffa con cui viene prodotto, il Penicillium Roqueforti, deriva da materie prive di glutine.

Come se non bastasse l’AILI (Associazione Italiana Latto-Intolleranti) ha certificato che il gorgonzola IGOR è naturalmente senza lattosio, questo perché in 100 gr. ne sono contenuti solo 0,01 gr.

Sembra un controsenso, invece è tutto naturale, perché durante il processo produttivo il gorgonzola sviluppa tre differenti tipi di fermentazioni, in cui i microrganismi che si sviluppano, da una parte consumano il lattosio presente nel latte, dall’altra invece, esaltano il gusto ed il profumo del gorgonzola.

Con un prodotto come questo il successo è assicurato!

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

carne di coniglio

La carne di coniglio, un’alternativa a pollo e...

Un approfondimento sulla carne di coniglio La carne di coniglio fa da sempre parte della tradizione culinaria italiana. Se ben trattata, è un' ottima carne squisita, morbida e adatta alle...

camomilla essicata e al naturale

Camomilla essiccata e al naturale, proprietà e usi

Le principali caratteristiche della camomilla Oggi vi voglio parlare della camomilla essiccata e al naturale, una delle piante officinali più apprezzate e conosciute, nonché un alleato preziosa di...

santolina

La santolina, una pianta aromatica dai mille usi

La santolina dal punto di vista botanico La santolina, o crespolina che dir si voglia, è una pianta arbustiva molto diffusa nei paesi che si affacciano sul mediterraneo. Si presenta con un fusto...

fiordaliso

Il fiordaliso, una pianta da utilizzare in cucina

Le principali caratteristiche del fiordaliso Oggi voglio parlarvi di una pianta speciale, che regala alcuni tra i fiori più belli da vedere, ossia il fiordaliso. Il nome, così elegante e soave,...

Datteri Mazafati

I datteri, uno dei frutti più buoni e...

Un po' di storia sul dattero Oggi parliamo dei datteri, uno dei frutti più particolari in assoluto. Sono particolari dal momento che fanno riferimento alla cultura araba e mediorientale, e per...

Formaggi vegetali,

Formaggi vegetali, non solo per i vegani

Cosa sono i formaggi vegetali? Per alcuni non dovrebbero essere nemmeno chiamati formaggi, per altri sono invece un’alternativa addirittura preferibile ai formaggi tradizionali. I formaggi...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


05-07-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti