Hummus di cannellini, bacon e cicale: alternativo

hummus di cannellini, bacon e cicale
Commenti: 0 - Stampa

Una delizia fai da te facilissima da preparare: hummus di cannellini, bacon e cicale. Basta con i contorni ormai ampiamente conosciuti, quelli che puntualmente già si sa di trovare a tavola, che non destano stupore e che quasi si consuma per abitudine. Arrivano, da molto lontano, piatti straordinari, insoliti, che portano sulla nostra tavola una ventata di novità, cibi ricchi di tante proprietà nutritive che davvero sorprendono per l’abbinamento di contenuti.

Quello che andiamo a presentare oggi è un piatto che certo non può non destare apprezzamento e meraviglia. Stiamo parlando dell’hummus di cannellini, bacon e cicale. Sappiamo che l’hummus classico si fa con i ceci, ma per questo particolare piatto andremo ad utilizzare i fagioli cannellini, più delicati e morbidi rispetto ai ceci. Bacon e cicale saranno l’accompagnamento ideale e sorprendente di questo piatto.

L’abbraccio tra la nostra tradizione alimentare e quella d’Oriente

Un abbinamento davvero felice che vogliamo consigliare è quello tra i fagioli cannellini, particolarmente ricchi di glucodrine, sostanze in grado di diminuire la glicemia e quindi indicati per coloro che faticano a mangiare regolarmente le verdure, con il bacon e le cicale. I cannellini, di per sé ricchi di vitamine e sali minerali, sono particolarmente indicati per il loro effetto depurativo e contengono anche lecitina, sostanza d’aiuto per chi soffre di colesterolo.

cannellini sono fagioli bianchi, lucidi, non troppo grandi, utilizzati in cucina soprattutto per contorni e insalate; come in questa ricetta, dove si accompagnano perfettamente ai pomodori che impreziosisco con il timo, un aroma che con i fagioli ci sta benissimo.

Questi piccoli fagioli, sono indubbiamente buoni e offrono notevoli benefici per la salute. Uno dei più importanti riguarda il loro effetto antiossidante.

Tutti i legumi sono particolarmente indicati nella cura della stitichezza e nelle cure ingrassanti, dato il loro alto contenuto in lecitina, sostanza che esplica un’azione favorevole all’ingrassamento. Le controindicazioni riguardano invece coloro che sono affetti da gastrite o da colite, poiché molti residui di questi alimenti vengono digeriti solamente nel colon, dando origine a fermentazioni e flautolenze. I legumi sono anche controindicati in caso di gotta, essendo ricchi di purine, sostanze che catabolizzandosi provocano la formazione di acido urico.

Il bacon che andremo ad utilizzare darà un gusto particolare e intenso a questo contorno. Da non confondere con la tradizionale pancetta di suino, il bacon richiede una lavorazione più meticolosa e diversa. Esso infatti, oltre ad essere ottenuto da altri tagli del maiale, esso viene lasciato in salamoia e dopo un lungo processo di essiccazione viene cotto in forno, a vapore oppure affumicandolo

hummus di cannellini, bacon e cicale

Le straordinaria novità del consumo di insetti

Formiche, scorpioni, larve, cicale: ecco solo alcuni insetti commestibili con i quali, di qui a poco, probabilmente prenderemo familiarità. Se fino ad oggi eravamo abituati a vederli rappresentati come giocattoli educativi dei più piccini, oggi possiamo trovarceli i formato caramellato e croccante nel piatto. Si tratta di alimenti che, probabilmente, dovremmo iniziare a guardare però con meno diffidenza: se l’UE ne ha legalizzato il commercio nei paesi che ve ne fanno parte -Italia compresa ovviamente- qualche ragione vi sarà.

Chi si voglia affacciare al consumo di questo super food farà bene a sapere che trattasi di alimenti consumati sin dalla notte dei tempi da popoli interi che, meraviglia delle meraviglia, sono sopravvissuti! Ma c’è di più: stando a studi condotti su campioni di persone che consumano insetti con regolarità, sembra che la loro salute ne abbia parecchio giovato. Blatte, larve, formiche e scorpioni sono una miniera di proteine a fronte di un contenuto calorico e in grassi che si approssima allo zero.

Ma la vera novità del nostro hummus di cannellini, bacon e cicale è rappresentata proprio dall’abbinamento con questi insetti commestibili. Tali insetti, che da secoli fanno parte della dieta di tanti paesi, da qualche mese, grazie ai nuovi regolamenti sull’importazione, rappresentano una novità per la nostra alimentazione.

Questo piatto è fatto con cicale, insetti commestibili paragonabili come valori nutrizionali ai nostri più comuni e abituali crostacei di mare. Essi contengono proteine ad alto valore biologico, facilmente assimilabili dall’ organismo e molto nutrienti, oltre essere che essere saporiti e croccanti. Il nostro hummus con cicale sarà una vera novità, un connubio vincente tra genuinità, gusto e originalità a tavola.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr. di cannellini cotti
  • 50 gr olio extravergine d’oliva
  • 8 cicale fritte e salate
  • 8 fette di bacon
  • q.b. succo di  limone
  • q.b. sale e pepe

Preparazione:

Versate i fagioli cannellini in una terrina e conditeli con sale, pepe e limone quindi emulsionate il tutto con l’aiuto di un frullatore ad immersione versandovi l’olio a filo.

Fate scaldare sul fuoco una padella e una volta che sarà ben calda adagiatevi sopra le fette di bacon lasciandole cuocere fino a che non saranno ben dorate e croccanti.

Impiattate quindi disponendo l’hummus sui piatti e guarnendolo con le cicale essicate e il bacon ancora caldo. Decorate a vostro piacere e infine servite

5/5 (1 Recensione)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

pomodori concassé con baco da seta

Insalatina di pomodori concassé con baco da seta

Scopriamo insieme l’insalatina di pomodori concassé con baco da seta.Di contorni la nostra dieta mediterranea ne conta davvero tanti, ma di certo quello che andiamo a presentarvi oggi supera tutti...

pasta con alga spirulina

Pasta con alga spirulina, crema di basilico e...

Un pizzico di fantasia a tavola: pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli La pasta con alga spirulina, crema di basilico e grilli buona, salutare, leggera, è l'ideale per chi ama la...

quiche di grilli

Quiche di asparagi e grilli : via libera...

Espressione gustosa del novel food: Quiche di asparagi e grilli La quiche, equivalente allo sformato italiano di derivazione francese, è di per sé molto semplice da preparare ma al tempo stesso...

omelette di pomodori secchi e tenebrioni

Omelette di pomodori secchi e tenebrioni

“Curiamoci” con le omelette di pomodori secchi e tenebrioni L' omelette di pomodori secchi e tenebrioni che andiamo a descrivere oggi è tripudio di raffinatezza e originalità nella...

lasagnetta croccante di scorpione

Lasagnetta croccante di scorpione con ragù di carciofi

Scopriamo la lasagnetta croccante di scorpione. Lasagnetta croccante di scorpione con ragù di carciofi e pomodorini arrosto. La lasagna è per antonomasia il piatto della nostra tradizione...

tagliatelle con farina di grillo

Tagliatelle con farina di grillo? Assaggiamole !

Pronti/e per la preparazione delle tagliatelle con farina di grillo? Forse non ci credete, ma in realtà è proprio così: possiamo fare le tagliatelle con la farina di grillo e tante altre pietanze...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


04-07-2018
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti