L’eccellenza delle cucine professionali Berto’s a Identità Golose

Berto’s main sponsor di Identità Golose

Si è conclusa da pochissimo l’ultima edizione di Identità Golose. Questa manifestazione, come sempre, ha riservato dei momenti straordinari per gli amanti della cucina. Tra chef noti, nuovi volti e fermento innovativo, è stato possibile ritrovare dei main sponsor che, ormai da anni, sono una colonna portante della manifestazione.

Tra questi è fondamentale ricordare Berto’s, un nome che ha alle spalle decenni di storia nell’ambito degli impianti di cottura. Il brand, ormai per il quarto anno consecutivo, è stato tra i principali sponsor della manifestazione che, da diverso tempo a questa parte, rende la piazza milanese una delle più importanti per gli appassionati di food.

Innovazione, design e personalità

Realizzare una cucina per chi lavora nel mondo del food non è facile. Bisogna prendere in considerazione numerosi aspetti e operare in ottica di personalizzazione, senza tralasciare l’estetica e l’innovazione. Non è un caso che la filosofia di Berto’s, brand in prima linea da più di 40 anni, sia all’insegna di termini come innovazione, design e personalità. Con queste linee guida, è stato possibile dare vita, nel corso degli anni, a cucine professionali di altissima qualità, pensate in ottica “sartoriale” per chi ha scelto di fare della ristorazione il proprio business.

Chef rinomati per un brand storico

Durante i giorni di Identità Golose, presso lo stand di Berto’s si sono avvicendati alcuni grandi nomi della cucina italiana, chef che danno lustro ai ristoranti del nostro Paese consolidando la loro fama nel mondo. Come non citare, per esempio, Isa Mazzocchi, che ogni giorno dà il meglio di sé ai fornelli de La Palta?

Sempre allo stand di Berto’s, che ha fornito gli impianti per tutta la manifestazione Identità Golose, ha cucinato Moreno Cedroni, patron de La Madonnina del Pescatore di Senigallia e recentemente insignito del titolo di Ambasciatore dello Stoccafisso di Norvegia in Italia.

Il 5 marzo, invece, è stata la volta di Andrea Valentinetti. Per me è stato davvero un onore poter vivere personalmente, anche se per poco, il fervore dello stand di Berto’s. Quest’azienda, per il quarto anno consecutivo, ha reso speciale un evento immancabile per chiunque voglia vivere il food in maniera professionale e curiosa verso le novità e i principali talenti.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *