Colazione della festa della donna: l’inizio di un giorno in rosa!

8 marzo: festeggiare con la colazione della festa della donna!

La colazione della festa della donna rappresenta il primo momento di una giornata interamente dedicata alle donne: l’8 marzo. È una giornata in rosa in cui di solito le donne festeggiano se stesse andando a cena con le amiche.

Ma perché non cominciare a festeggiare già di primo mattino con una bella colazione? Rinnegate il solito cornetto e cappuccino! Scegliete una colazione della festa della donna di classe! Cosa mangiare? Beh, dipende dai vostri gusti: dolce o salato? Siete a dieta o ve ne infischiate della linea in questo giorno da dedicare a voi? In qualunque caso, le idee non mancano: sapremo ben consigliarvi!

La festa della donna: per non dimenticare.

La festa delle donne viene collegata ad una triste data: 8 marzo 1908, quando vi fu un incendio in una fabbrica Tessile a New York appiccato dal proprietario che voleva punire lo sciopero delle donne che vi lavoravano. Ed è da allora che l’8 Marzo si celebra come il giorno in cui si ricordano tutte le conquiste e le battaglie delle donne a livello internazionale.

E oggi questa festa è ancora più sentita soprattutto dopo i femminicidi, le discriminazioni e le violenze che quotidianamente costellano la vita di una donna. E la mimosa rappresenta il simbolo di questa festa dal lontano 1946 ad opera di Rita Montagnana e Teresa Mattei che la scelsero come emblema di forza e femminilità.

Cosa mangiare alla colazione della festa della donna: innovazione o tradizione?

In questa giornata importante, chi non può partecipare ad una cena con le amiche per impegni vari può organizzare, a casa o in un bar, una bella colazione della festa della donna. Cosa mangiare? Basta farsi guidare dai sensi attraverso la tradizione per giungere fino alle innovazioni culinarie.

Per le tradizionaliste la colazione è “gialla” con un piccolo tortino mimosa dove le morbide curve del pan di spagna si sposano con una crema corposa e dolce: in questo pezzo di fine pasticceria si possono adagiare fragoline di bosco con panna o frutti di bosco con crema Chantilly. Per quelle, invece, attente alla linea è un must scegliere tè zenzero e limone dove intingere i macarons gialli: il potere disintossicante della bevanda neutralizza i glucidi dei famosi biscotti francesi.

Per quelle donne che, invece, non vogliono rinunciare alla linea, ma che sono comunque golose, la colazione della festa della donna riserva una bella macedonia di banana e mango con caramello: un incrocio di delizie che mettono a dura prova qualunque palato! E che dire invece delle schizzinose che bevono solo succo di mango e mela? Beh, di loro ridono quelle che amano una colazione salata continentale con uovo alla coque dove adagiare magari un bel crostino caldo con pancetta croccante e formaggio filante: alla faccia della dieta!

E tu, di che colazione della festa della donna sei??

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *