Anno nuovo, locale nuovo? Cura la presentazione del menù

Dedicato a voi, che state per realizzare il vostro sogno

Da quando sono blogger, mi è capitato di avere a che fare con tantissime persone. Tra queste, ovviamente, ci sono anche grandi sognatori che, nel corso di questi anni, hanno deciso di dare corpo alla propria passione per la buona tavola, aprendo un locale in Italia e non solo.

Probabilmente anche tra voi che state leggendo queste righe c’è qualcuno che ha in mente un progetto di questo tipo. La prima cosa che mi sento di dire al proposito è di andare avanti nonostante le numerose difficoltà, perché si tratta comunque di un’avventura bellissima.

Poi, mi preme aprire una piccola parentesi sulla presentazione del menù.

Cosa rende unico un locale?

Se tra voi c’è qualcuno che ha in progetto di aprire un locale con l’inizio dell’anno nuovo – sì, si tratta di un modo fantastico per dare il via a 12 mesi di vita e sorprese – probabilmente avrà già in testa il mood dell’ambiente e dei piatti.

Questo è importante soprattutto se il ristorante o il lounge bar si troveranno in una grande città. Giusto per fare un esempio con il quale tutti almeno una volta avete avuto a che fare, cito Milano.

Nella città di di Expo, quanti locali hanno aperto negli ultimi anni? Per non farsi letteralmente divorare dalla concorrenza bisogna distinguersi e non basta passare dai piatti per avere successo.

Bisogna partire un po’ prima e curare le caratteristiche grafiche e materiali del menù, vera espressione del gusto di un ristoratore e dello stile di un locale. Personalizzarli per renderli davvero alla moda e andare oltre all’ennesimo “già visto” è possibile? Certo che sì! Il bello è che per farlo si può guardare alla tradizione, a quelle realtà che hanno fatto dell’approccio artigianale un valore aggiunto.

Artmenù Factory: tradizione e innovazione per una qualità che non delude mai

La storia di Artmenù Factory risponde perfettamente a questi criteri. Vera eccellenza del made in Italy, questa realtà, che si trova nel cuore dell’operosa Emilia, ci insegna da anni che il menù è davvero questione di stile.

Come lo fa? Proponendo soluzioni a dir poco speciali, che vanno dal menù con inserti in ecopelle, a quello a finestre, fino ad alternative con il sistema a fascia.

Tutto questo – e molto altro, perché l’azienda si occupa anche di porta menù per il servizio in camera, porta comanda e non solo – è personalizzabile, nel pieno rispetto di quella cura del dettaglio che rende i prodotti italiani unici al mondo!

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.