Una seconda ‘luna di miele’ alle Seychelles: La Digue

Seychelles: non solo mare e sole

Quando si parla delle Seychelles, si pensa subito a vacanze da sogno, immersi nella natura e in spiagge paradisiache. Questo enorme tappeto di isole, disteso nell’Oceano Indiano, vicino al Madagascar, non è solamente un luogo in cui passare ore e ore ad ammirare il mare cristallino.

Sapori nuovi, natura rigogliosa e gente amichevole mi hanno portato qui per la seconda volta nella mia vita, alla fine dell’anno scorso. La prima, alcuni anni fa, è stata per la mia luna di miele.

Questo mio secondo viaggio alle Seychelles, nuovamente in compagnia di mio marito, mi ha fatto innamorare per una seconda volta della natura selvaggia di queste isole. Si tratta di un posto da assaporare lentamente, lontani dallo stress della vita di tutti i giorni, e dove scoprire un interessante intreccio di culture. Francesi, inglesi e arabi, infatti, sono solo alcuni dei popoli che hanno lasciato la propria traccia in questi luoghi.

Una natura rigogliosa per ricaricare le energie

Le Seychelles non sono solamente lontane geograficamente dall’Italia. I paesaggi incredibili di queste isole mi hanno permesso di ricaricare le energie. Il contatto con la natura , la cultura e una cucina diversa, infatti, mi ha dato l’opportunità di imparare molto da queste terre lontane. Ovviamente, mi ha riportato alla mente la mia luna di miele, uno dei momenti migliori della mia vita.

Si tratta di un paradiso da preservare visto che la barriera corallina che lo rende famoso sta pian piano scomparendo, anche a causa del riscaldamento globale. La sfida dei prossimi anni sarà proprio quella di trovare la maniera di non distruggere questo paradiso naturale in modo da poter continuare a godere di questo spettacolo naturale e che uomo e natura possano riconciliarsi.

La Digue: paradiso naturale

La Digue è senza dubbio una delle isole che ha sofferto meno il passare del tempo. La sua natura è rimasta intatta negli anni, grazie anche alla quasi totale assenza di auto. Di questa isola porto nel cuore senza dubbio le impressionanti rocce che spuntano dalla sabbia bianca e dall’acqua cristallina, delle enormi “sculture” di granito che attirano turisti da tutte le parti del mondo, specialmente presso la spiaggia di Anse Source d’Argent. In questa zona, potrete camminare fra palme da cocco e piantagioni di vaniglia, un eco del passato coloniale dell’isola.

Qui, come nelle altre isole, potrete trovare un mix di sapori provenienti dalla cucina europea, africana e asiatica. Pesce e frutti di mare freschissimi vengono spesso cucinati alla griglia o in una tipica salsa al curry, piena di spezie e di sapori unici. Sicuramente un’occasione da non perdere per degustare del pesce genuino. Nei prossimi post continuerò a raccontarvi del mio viaggio a cavallo fra natura e sapori delle Seychelles.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email