Centrifugati di frutta: ecco i vantaggi e le migliori ricette

La frutta, come ben si sa, fa benissimo. Qualche porzione quotidiana dovrebbe far parte della dieta di chi vuole dimagrire ed eliminare le tossine. I centrifugati di frutta, succhi ottenuti tramite procedimenti di spremitura a freddo, sono un’ottima soluzione per perseguire questi scopi e per rendere tutto molto più invitante grazie alla possibilità di mixare diversi frutti, giocando su sapori, colori e profumi. A differenza di quanto accade con gli estratti, non viene schiacciata e setacciata la polpa e si assiste a una sua separazione netta rispetto al succo.

Ovviamente non bisogna trascurare il connubio di differenti principi nutritivi. Grazie ai centrifugati di frutta è possibile fare il pieno di sostanze importanti, come per esempio la vitamina C, decisiva per l’efficienza del sistema immunitario e per tenere sotto controllo i processi ossidativi. Se poi si considera la semplicità nel prepararli, diventa tutto ancora più speciale! Per ottenere risultati validi, però, è necessario scegliere con attenzione la centrifuga. Approfondiamo assieme questo importante aspetto.

Come scegliere la centrifuga migliore per la frutta

Per dei centrifugati di frutta perfetti, ci vuole la giusta centrifuga. Come sceglierla? La prima cosa da considerare è il materiale, che deve essere resistente al tempo e agli agenti corrosivi. Congeniale a tal proposito è l’acciaio inox, noto per le sue ottime performance e per la semplicità di pulizia.

Un accenno va fatto anche al motore, che deve essere possibilmente molto potente. Un dettaglio da non trascurare in fase di acquisto riguarda la presenza di ventose al posto dei piedini alla base. Questo particolare, apparentemente ininfluente, ha invece un ruolo molto importante. Per quale motivo? Per il semplice fatto che le ventose contribuiscono ad attutire le vibrazioni frutto della forza centrifuga, risolvendo, almeno in parte, il problema del rumore.

Come già detto, con un’ottima centrifuga si è già a metà dell’opera. Rimane da capire quando è meglio bere i centrifugati. Ecco qualche semplice consiglio in merito.

Centrifugati di frutta: mele, carote e sedanoQuando è meglio bere i centrifugati di frutta? Come scegliere le combinazioni?

Bere i centrifugati di frutta è utile in qualsiasi momento della giornata. Esistono però dei casi in cui risulta particolarmente valida la scelta di queste soluzioni. Stiamo parlando degli spuntini tra un pasto e l’altro. In questo modo si evita di assumere troppi zuccheri e grassi e non si rinuncia all’energia. Per capirlo basta pensare che un buon bicchiere di centrifugato apporta anche 100 calorie, l’equivalente di un pezzo di pane bianco.

Il vantaggio è che contiene molti più principi nutritivi e che ci si può sbizzarrire! Le combinazioni, infatti, sono infinite. Ci si può concentrare solo sulla frutta, oppure includere anche qualche verdura. Un esempio? Il centrifugato di finocchio e mele, ottimo depurativo naturale!

Per trovare la combinazione migliore bisogna focalizzarsi sulle esigenze. Per chi fa sport, per esempio, sono ottimi i centrifugati di frutta che contengono una buona quantità di sali minerali, sostanze che devono essere reintegrate dopo l’attività fisica. Un consiglio utile al proposito? Un buon centrifugato di arancia e cetriolo! Chi vuole aggiungere qualche vitamina può orientarsi sul centrifugato di mela, carota e sedano.

Per ottimizzare i benefici dei centrifugati di frutta è bene consumarli appena pronti. Conservarli per troppo tempo non è affatto consigliabile, in quanto si alterano le proprietà degli ingredienti!

centrifugati di frutta: ananas e caroteMarcoMayer

Centrifugati di frutta per tutti i gusti

Non c’è che dire: quando si parla di centrifugati di frutta è possibile venire incontro alle più disparate esigenze. Se gli sportivi hanno bisogno di reintegrare i sali minerali, c’è anche chi punta a migliorare le prestazioni cognitive. In casi del genere è ottimo il centrifugato di frutta a base di mela, carota, frutti di bosco e prugne.

Per prepararsi all’inverno e rinforzare il sistema immunitario è fondamentale la vitamina C. Si può fare il pieno con un centrifugato a base di zenzero, arancia e carota. Le ricette sono davvero tantissime e nulla vieta di provarle tutte!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *