Un piatto da chef? Aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    3 Ore
Aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano

L’aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano è un piatto particolare e meraviglioso!

Aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano, capolavoro da portare in tavola!

Se avete voglia di preparare un secondo piatto in grado di stupire tutti i vostri ospiti, l’aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano è decisamente una scelta perfetta. Infatti, si tratta di una pietanza sostanziosa e, allo stesso tempo, capace di deliziare il palato con un gusto davvero intenso e coinvolgente.

Ricco di proteine, fibre e antiossidanti, questo secondo piatto conquisterà tutti i presenti e darà ad ognuno di loro il carico di nutrienti ed energia sufficiente per portare a termine la giornata. Adatto per le occasioni speciali e per tutte le volte che desideriamo assaporare qualcosa di unico, questo piatto nasconde tantissime altre qualità! Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta…

Aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano: gli ingredienti principali

Una volta portata in tavola, questa ricetta può presentarsi benissimo come un piatto unico. Perché? È molto semplice… In base alle vostre abitudini e alle proporzioni che sceglierete, potrà offrirvi sia il primo che il secondo in un solo pasto. Infatti, in questo caso abbiamo a che fare con una speciale combinazione di alimenti: la carne di manzo e il riso. La prima potrà fornirvi una cospicua dose di proteine e la seconda potrà regalare all’organismo un buon apporto di amidi, carboidrati, fibre, vitamine e minerali.

Pertanto, portare in tavola la ricetta dell’aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano, significa avvalerci di un pasto completo e di un sapore fuori dal comune. In pratica, questo piatto si rivelerà delizioso sotto ogni punto di vista, presentando notevoli proprietà organolettiche e un elevato valore nutrizionale, e garantendo energia, sazietà e una corretta digestione proprio grazie alle sostanze contenute negli alimenti.

Per la carne verrà usata una particolare modalità di cottura: la brasatura. Quest’ultima consiste in una lenta e speciale preparazione: l’alimento sobbollirà in pentola per diverso tempo, amalgamandosi perfettamente con il liquido di cottura e offrendo la giusta consistenza e fragranza in particolare grazie al vapore in costante circolo all’interno del recipiente.

Il tocco di stile della ricetta dell’aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano

Naturalmente, stiamo parlando dello zafferano che, con il suo colore e il suo sapore, regala al piatto tutto un altro aspetto, ma anche un’ulteriore squisitezza. Secondo la Medicina Ayurvedica, questa spezia deriva da una pianta che si presenta come un potente adattogeno, ovvero come un rimedio capace di rinforzare l’organismo in maniera eccellente. Le ricerche affermano infatti che si tratta di un potente antiossidante che, oltre al sapore, ci regala anche un’innumerevole serie di benefici.

In pratica, grazie a questa spezia, ogni aletta di manzo in brasato su crocchetta di riso e zafferano acquisisce un maggiore valore, sia a livello nutrizionale che per quanto riguarda il benessere del nostro corpo. Pertanto, se questo piatto è buono e persino capace di migliorare la nostra salute sotto molti punti di vista, perché non dovremo assaggiarlo al più presto? Provatelo e non vi deluderà!

Ingredienti per 4 persone

per il brasato

  • 1 kg manzo aletta
  • 100 gr speck
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 pomodoro
  • 1 gambo sedano
  • 1 bottiglia vino rosso Bonarda
  • 1 bicchiere brodo carne
  • q.b. erbe aromatiche (rosmarino, sedano montano, salvia, alloro)
  • 1 spicchio aglio
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. olio extravergine oliva

per le crocchette

  • 100 gr riso
  • 40 gr piselli extrafini
  • 40 gr prosciutto cotto Salumi Pasini
  • 40 gr parmigiano reggiano 36 mesi Malandrone1477
  • 1 uovo
  • 1 bustina zafferano Ellenico
  • 6 gallette quinoa

Procedimento

per il brasato

  1. Lardellare con l'aiuto dell'apposito ago la carne con il lardo tagliato a striscioline, farla rosolare nell'olio da tutte le parti. Dopodichè aggiungere le verdure tagliate e fare rosolare anche loro. Insaporire con pepe e sale, annaffiare con il vino rosso, aggiungere il mazzetto degli odori, la foglia d'alloro e l'aglio; lasciare stufare nel forno tenendo coperto il recipiente - per tre ore circa.
  2. Annaffiare di tanto in tanto con il brodo. Quando la carne sarà cotta, toglierla dal recipiente di cottura e tenerla al caldo. Fare restringere il sugo, passate al colino ed aggiustate di sale e pepe.
  3. Lessate il riso e lasciate raffreddare. Lessate i piselli. Tagliate il prosciutto cotto a dadini. Polverizzate delle gallette di quinoa che userete per impanare
  4. Riunite in una terrina tutti gli ingredienti e amalgamate bene. Formate dei quadrotti e passatele nella polvere di quinoa
  5. Scaldate il forno a 180°C . Adagiate i quadrotti su una teglia rivestita con carta da forno e cuocete per circa 20/25 minuti. A metà cottura con una paletta rigirate.
  6. Tagliate l'aletta a fette spesse, adagiate sulla crocchetta di riso e irrorate con il sughetto

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *