Anche a Napoli, con Francesco Pucci e l’associazione Il Mondo delle Intolleranze…

Tempo di preparazione:

Nella bella città di Napoli con un menu a prova di intolleranze

Come ben sapete, l’associazione Il Mondo delle Intolleranze cerca sempre nuovi modi per attivarsi e diffondere una cultura alimentare fatta di consapevolezza, informazioni di valore, ingredienti di qualità e gusti inconfondibili anche per chi soffre di intolleranze. Operiamo grazie al supporto di validi professionisti, quali medici specializzati, nutrizionisti esperti e numerose aziende che offrono prodotti genuini, ma collaboriamo inoltre con grandi chef, che ci sostengono e ci accompagnano con la loro creatività e il loro talento.

Lo scorso 29 giugno 2017, abbiamo deciso di portare tutto questo anche a Napoli proponendo un delizioso menù “senza” lattosio, glutine e a basso contenuto di nichel, con l’intento di promuovere la diffusione di un nuovo stile di vita sano, fatto di gusto, genuinità e leggerezza… a discapito delle intolleranze alimentari. Volete sapere come è andata?

I grandi Chef: dalla Lombardia al viaggio nel resto d’Italia

Come sempre e come è capitato in numerose cene ed eventi organizzati dalla nostra associazione, non è stato portato in tavola un semplice menu senza lattosio, privo di glutine e povero di nichel: è stato proposto un menu speciale. Quella di Napoli è stato un evento che ha seguito il successo dei tre appuntamenti con il format “Cena di Gala con i Grandi Chef”, dove questi ultimi hanno dimostrato che tutti possiamo andare al ristorante e mangiare con gusto… persino quando si soffre di una specifica intolleranza alimentare!

2017 06 06 21.06.10 512x1024 Anche a Napoli, con Francesco Pucci e l’associazione Il Mondo delle Intolleranze…

Gli Chef che finora hanno sostenuto Il Mondo delle Intolleranze, nelle precedenti serate organizzate in suggestive location nel territorio lecchese e nel comasco, e che hanno accettato questa particolare sfida, sono stati numerosi e ancora non è finita. Infatti, per quanto riguarda Napoli, dobbiamo dire innanzitutto che è stato il primo evento dedito a portare il nostro “messaggio culinario”, genuino e sicuro per gli intolleranti, anche fuori dalla Lombardia, al quale susseguiranno appuntamenti già fissati a Teramo e a Roma.

Ovviamente, ce ne saranno altri e ci permetteranno di assaporare piatti esclusivi, proprio come quelli che lo scorso 29 giugno 2017 sono stati portati in tavola nella “Taverna La Riggiola”, situata in Vico Satriano a Napoli. Francesco Pucci, l’executive Chef del ristorante e socio APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani) è stato molto entusiasta di proporre ai suoi ospiti un gustoso menù “free-from”, dimostrando nuovamente come il mondo della ristorazione possa rispondere con ottimi sapori persino a tutte le esigenze degli intolleranti.

Cena alla Riggiola 33 e1499893192351 768x1024 Anche a Napoli, con Francesco Pucci e l’associazione Il Mondo delle Intolleranze…

Con Il Mondo delle Intolleranze, anche a Napoli è arrivato un menu pieno di salute e bontà

Entré, Tagliatella di seppia con crema di piselli, Riso integrale con verdure, Cicerchia fresca e polpo brasato, Baccalà in casseruola con Pomodorino del Piennolo e cipolla di Montoro, e Sformatino di frutta marinata sono stati i piatti che hanno conquistato tutti i presenti, proponendo sapori unici, la genuinità di prodotti vegetali a km 0 delle Aziende Agricole Micillo e tutta la bontà di pietanze adatte agli intolleranti e apprezzate anche da chi non ha bisogno di seguire specifici accorgimenti a tavola.

Dalla compagnia ai piatti, dalle interazioni alla presentazione dei nostri futuri obiettivi e progetti, come ad esempio quello dell’Accademia per la formazione, eventi a tema e molto altro ad opera de Il Mondo delle Intolleranze (che sarà pronta a primavera 2018), la serata si è svolta al meglio e il nostro messaggio è arrivato anche nella zona partenopea, accompagnato dalla nostra volontà di offrire un valido supporto quotidiano a chi necessita di imparare a convivere con le intolleranze sfoggiando un sorriso. Noi ci crediamo e voi?

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *