Latte di avena sdoganato per i celiaci:leggete l’etichetta

L’avena è un cereale tanto antico quanto diffuso. È destinato non solo all’alimentazione umana ma è ampiamente utilizzato anche per la nutrizione animale.

La varietà più diffusa è l’avena sativa, una pianta appartenente alla famiglia delle graminacee, largamente coltivata in tutto il pianeta. Il Regno Unito costituisce la zona tradizionalmente più legata al consumo alimentare di avena … ahhh caro, vecchio Porridge!

Da questo cereale si ricava oltre ai prodotti da forno anche un delizioso e nutriente latte.

Esso contiene vitamine del gruppo E ed A, nonché alcune vitamine del gruppo B, tra cui la B9, ossia il così fondamentale, soprattutto per le gestanti, acido folico.  Anche i sali minerali sono presenti in buone quantità: bevendo latte d’avena, assumiamo manganese, potassio e fosforo. E come se non bastasse, bere latte d’avena fa bene alla pelle! Bevetelo se volete pelle e capelli più luminosi. Fa talmente bene alla cute che aiuterebbe anche a sconfiggere (ma non è dimostrato) l’odiata acne.

Acquistarlo al supermercato richiede un po’ d’attenzione, controllate sempre cos’è riportato sull’etichetta, il latte d’avena si trova molto spesso fortificato, oppure con l’aggiunta di svariati ingredienti per migliorarne il sapore; di solito è preparato con banane, vaniglia e cannella. Inoltre, preferite sempre il latte vegetale prodotto con materie prime coltivate biologicamente.

Il latte di avena è da considerarsi un buon alleato nella prevenzione del colesterolo e trigliceridi elevati poiché contiene Beta-glucani, molecole ipo-colesterolemizzanti che favoriscono la riduzione del colesterolo LDL.  Le sue fibre, inoltre, favoriscono la digestione e il beta-glucano, fibra solubile, oltre ad aiutare ad abbassare il colesterolo, aumenta la flora intestinale.

Per chi deve perdere peso il latte d’avena è la bevanda perfetta perché ricco di carboidrati complessi ad assorbimento lento. Paragonato, infatti, non solo al più light del latte di mucca, ma anche alle altre bevande vegetali esistenti è il più povero di calorie, zuccheri e grassi saturi, possiede 47-49 Kcal/100 ml. contro le 66 Kcal/100 ml. del latte vaccino intero.

Ovviamente, essendo un latte vegetale va da sé che può essere consumato dagli intolleranti al lattosio, un po’ più complicato è, invece, per gli intolleranti al glutine. Recentemente è stato “promosso” a cereale non tossico per i celiaci, tuttavia è bene consumarlo in piccole quantità e fare attenzione al tipo di marca che si sceglie; le preparazioni industriali potrebbero, infatti, essere contaminate con altri ingredienti che contengono glutine. Quindi, fate attenzione che l’etichetta presenti ben chiaro che è completamente privo di glutine, altrimenti è meglio prepararlo a casa.

Ingredienti

  • 50 gr. di fiocchi d’avena Bauck Hof
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 pizzico di vanillina
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Ammollate i fiocchi di avena in 300 ml d’acqua calda per circa 30 minuti. Versate i fiocchi nel frullatore e aggiungete zucchero,, vanillina e sale e circa mezzo litro di acqua fredda. Azionate il frullatore per 3/4 minuti.

Filtrate accuratamente e versate in una bottiglia di vetro e conservate in frigorifero al massimo per 3 giorni.

Condividi!

Un commento a “Latte di avena sdoganato per i celiaci:leggete l’etichetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *