Rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele: impossibile resistervi!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    15 Minuti
Rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele

Un’idea  gustosa per una cena o un aperitivo: rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele.

Un’idea  gustosa per una cena o un aperitivo “rinforzato”: rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele

I rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele rappresentano una soluzione con la quale si può ben figurare in occasione di una cena oppure di un aperitivo con amici.

Questo piatto può diventare parte integrante di un antipasto a base di salumi e formaggi oppure può essere servito in occasione di un apericena, magari accompagnato anche da un buon vino rosso, la cui gradazione, però, non deve superare i 12-13°.

Ci sembra una buona soluzione da tenere in considerazione soprattutto durante i mesi del periodo autunnale-invernale. Gli ingredienti, che ci consentono di realizzare questo semplice piatto, sono disponibili tutto l’anno e i costi non sono particolarmente alti.

Riteniamo interessante conoscere il valore energetico e nutrizionale dei rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele in quanto contengono tante sostanze molto utili per l’attività del nostro organismo: proteine, grassi animali, sali minerali, vitamine, eccetera. Questo aspetto sarà approfondito in maniera più dettagliate nel paragrafo che segue.

Rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele: le proprietà nutrizionali più importanti

I rotolini di Bresaola della Valtellina I.G.P. con le mele presentano delle interessantissime proprietà nutrizionali che vogliamo analizzare. Iniziamo a individuare le sostanze più rilevanti contenute all’interno della bresaola. Questo prodotto ha un contenuto di grassi piuttosto basso: in appena 100 g di prodotto, ne rileviamo soltanto il 3%. Anche le calorie non sono poi così elevate: in un etto di bresaola ne riscontriamo appena 151. Questo salume si digerisce con facilità e si può consumare anche se si è alle prese con il problema del diabete, considerata la sua povertà di zuccheri. Ma chi soffre di ipertensione deve stare attento, in quanto la bresaola contiene un elevato tasso di sodio. A questo si aggiunge un buon quantitativo di potassio.

Adesso passiamo ad analizzare l’altro ingrediente: la mela. Si tratta di un frutto in grado di garantire tanti benefici per la nostra salute. Al suo interno troviamo quasi l’86% di acqua, il 7,5% di fibre, lo 0,1% di grassi, lo 0,2% di ceneri, il 10% di zuccheri. Tra i minerali più importanti presenti nella mela, segnaliamo lo zolfo, potassio, zinco, rame, calcio, sodio e manganese. Tra gli zuccheri disponibili in maggior percentuale, ricordiamo il saccarosio, glucosio e fruttosio. È ottimo anche il contributo vitaminico. La mela contiene vitamina A, vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6), vitamina C, K e J. Con la presenza di antiossidanti come il betacarotene  la mela combatte la diffusione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Grazie alla presenza della pectina, la mela può essere un valido alleato nel ridurre la presenza del colesterolo cattivo nel nostro sangue.

Ingredienti per 4 persone

  • 100 gr bresaola
  • 1 mela granny smith
  • 1 limone succo
  • 3 cucchiai olio extra vergine oliva

Procedimento

  1. Lavate e affettate la mela. Stendetele su di un piatto e irroratele con del succo di limone.
  2. Fate dei rotoli con la bresaola e disponeteli su di un piatto
  3. Irrorate le fette di bresaola con l'olio.
  4. Coprite la bresaola con le fette di mela e fate altri strati alternati di bresaola e mela.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *