Il frullatore: il segreto è sceglierlo e utilizzarlo nel modo giusto

Uno strumento immancabile nelle nostre cucine: il frullatore

Come ben sapete, il frullatore è un efficiente elettrodomestico che abbiamo quasi tutti nelle nostre case. Tuttavia, non sempre lo utilizziamo al meglio e, molto spesso, non lo scegliamo come si deve e non ne conosciamo neanche tutte le potenzialità. Proprio per questo, ho deciso di darvi qualche interessante dritta a riguardo, raccontandovi anche qualche curiosità che vi aiuterà ad usarlo per dare il via libera alla vostra creatività in cucina, per promuovere la qualità delle vostre preparazioni e per sfruttarlo al meglio!

Si tratta di uno strumento che, anche se non sembra, è molto particolare e utile in diverse circostanze. A questo proposito, ecco tutto quello che dovreste considerare durante la scelta dell’elettrodomestico giusto e quello che dovreste sapere riguardo alle funzioni e al suo corretto mantenimento.

Dal 1922 a oggi: ecco un po’ di storia e qualche suggerimento utile

Questo fantastico strumento da cucina nasce nel 1922, grazie alle idee di Stephen Poplawski che, ai tempi, operava nell’azienda Stevens Elettric Company. Egli elaborò un interessante miscelatore che, circa dieci anni dopo, venne rielaborato, modificato e migliorato da Fred Osius, che a sua volta lo tramutò in uno dei primi frullatori. In seguito, venne presentato un modello ancora più efficiente che si rivelò molto utile fino al 1937, quando venne creato il mixer “Blender”, usato anche per alcune ricerche scientifiche.

Dopo la seconda guerra mondiale, vennero creati altri elettrodomestici similari ma più evoluti. Ad oggi, la tecnologia ha fatto notevoli passi avanti e ci ha portato ad avere a che fare con quello che per noi è l’attuale frullatore, del quale abbiamo a disposizione numerosi modelli. Pertanto, la proposta è ampia ma, per scegliere lo strumento giusto, dobbiamo considerare che quelli di qualità sono dotati di motori potenti e riescono a frullare, tritare e miscelare gli ingredienti in maniera molto veloce e silenziosa.

In questo caso, non dovreste dimenticare che un buon elettrodomestico è anche affidabile, sicuro, resistente, duraturo e munito di funzioni e specifiche tecniche estremamente innovative. Le lame sono resistenti, facili da smontare e da pulire, nonché capaci di sminuzzare anche il ghiaccio e gli alimenti più duri.

I modelli migliori hanno la struttura ricoperta d’acciaio inox e sono dotati di diverse velocità; di un bicchiere di vetro trasparente, robusto e in grado di resistere a svariate temperature; e di filtri ideali per la preparazione di succhi di frutta e bevande particolari come il latte di soia.

Scegliere il frullatore giusto vi permette di fare di tutto… e anche di più!

Optando per i modelli più innovativi e resistenti, potrete persino tritare il ghiaccio senza preoccuparvi di rovinare le lame, e lo stesso vale per gli alimenti dalla consistenza più dura. In pratica, potrete preparare frappè, frullati, triti di verdure e aromi, creme e salse, succhi di frutta, passati di verdure, le pappe per i più piccoli e tanto altro… Potrete fare tutto questo e portare in tavola cibi genuini, eliminando dalla vostra cucina di moltissimi alimenti di produzione industriale.

Per far durare ancor più il vostro frullatore, potrete sminuzzare gli alimenti più “difficili”, utilizzare la velocità giusta in relazione agli ingredienti da frullare, lavarlo e asciugarlo correttamente e accuratamente. Tuttavia, non vi preoccupate: scegliere il modello migliore e utilizzarlo al meglio per le vostre preparazioni non è così difficile… e una volta che inizierete ad usare più spesso questo elettrodomestico, sicuramente non ne potrete fare più a meno!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *