Selecta: leader della ristorazione al servizio degli Chef

Tra grandi ci si intende e se gli chef pretendono materie prime selezionate per le proprie creazioni, Selecta risponde come ha sempre fatto, a iniziare dal 1985, alle richieste dei quattromila protagonisti della migliore ristorazione nazionale e internazionale con le eccellenze gastronomiche da ogni parte del mondo.

L’azienda di Rovigo, partner dell’ultima edizione di Masterchef, ha accolto la richiesta della nostra associazione di affiancare l’iniziativa della Cena di Gala del 26 Gennaio perché in sintonia con la sua mission aziendale: offrire prodotti per piatti da grandi professionisti in cerca di materie prime di livello superiore, garantiti nella qualità e supportati da un servizio “dall’origine al piatto” che rispetta i tempi di ciascuna materia prima.

Cena di gala-168

La ricerca dei migliori produttori ha valicato i confini del nostro paese per incontrare le aspettative degli chef, senza tralasciare la massima attenzione e considerazione per il patrimonio della tradizione agro-alimentare italiana.

Tra le eccellenze a disposizione   nelle diverse categorie merceologiche, carne, salumi, prodotti ittici, riso, cereali e legumi, condimenti, spezie e aromi, formaggi, verdure, piante aromatiche e fiori e pasticceria, due sono stati gli ingredienti richiesti, le seppie per il “Tiramisù di seppia “di Tano Simonato e il cioccolato per “Cavolo … che risotto!” di Theo Penati.

Le seppie Selecta le ha fatte arrivare dall’azienda Porto Santo Spirito. Un’azienda che porta il nome di un piccolo villaggio di pescatori a nord di Bari che raccoglie il meglio del pescato locale. Dai grandi pescherecci alle piccole barche, giornalmente si raccolgono i migliori prodotti che il mare può offrire, gamberi rossi, gambero viola, mazzancolle, scampi, polpi, moscardini e seppie.

Cena di gala-160

Il cioccolato invece che ha rifinito il risotto con cavolfiore e parmigiano reggiano di Theo Penati, è quello che può raccontare una grande storia a partire dalla Cioccolateria Valrhona, creata da Albéric Guironnet negli anni ’20 e che ha continuato la sua tradizione di eccellenza collaborando con i proprietari di piantagioni nelle zone più vocate al mondo sviluppando poi nei laboratori di Tain l’Hermitage vicino a Lione, sede dell’Ècole du Grand Chocolat, una gamma di cioccolati dal sapore franco, intenso, aromatico e persistente.

E visto che il menù era previsto anche e soprattutto per gli intolleranti, la scelta à caduta su un cioccolato fondente ad alta percentuale di cacao, che nella sua aromaticità si è potuto sposare con il Parmigiano Reggiano in un alternarsi di scaglie di colore, sapori e consistenze diverse.

Condividi!

Un commento a “Selecta: leader della ristorazione al servizio degli Chef

  1. Pingback: Cena di Galà: una serata speciale tra amici, soci, collaboratori e partner del mondo delle intolleranze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *