Ghe Sem, cocktail originali nel quartiere più cool di Milano

Ghe Sem, un punto di riferimento per chi a Milano cerca cocktail originali e buona cucina. Abbiamo partecipato a un evento di presentazione tenutosi nel locale di via Borsieri. E l’impressione è stata positiva.

Cominciamo col dire che il Ghe Sem, espressione in lingua lombarda/milanese che sta per “ci siamo”, si trova in una zona Isola, quartiere un tempo popolare ora diventato molto in voga tra giovani e meno giovani. L’idea è di coniugare la creazione di nuovi cocktail con un’offerta culinaria che unisce eccellenze cinesi a tipicità italiane.

Ghe Sem, la specialità della casa

I cocktail, dicevamo, sono il grande punto di forza del Ghe Sem. La fantasia di Luca Salvatore e Giovanni Parmeggiani ha dato vita a dei drink adatti a tutti e a tutte le occasioni.

Per esempio troviamo “I Malavoglia” con Tempus Fugit e chinotto. Oppure la rivisitazione del moscow mule con vermouth e sakè sfociata in “Asini che volano”.

Oppure troviamo “Sulla via della Seta” a base di maraschino scovato in Dalmazia e sciroppo al curry dell’India. Oppure i milanesissimi nomi tipo “Dam a trà”, ovvero fidati e dammi retta, riferito a un drink in cui gioca un ruolo da protagonista la grappa, orgoglio italiano purtroppo spesso bistrattato e non valorizzato.

Oppure il “Fa minga el pirla”, che non necessita di traduzioni dal milanese, con Franciacorta e fiori di Sambuco.  E poi ancora il dissetante “Alegher Alegher” o il fresco e croccante “Ligera”, ispirato alla vecchia “mala” milanese.

Mentre dal punto di vista culinario la specialità della casa sono i Dim Sum preparati con l’originale impasto cinese. E proposti o abbinati con prodotti e sapori della nostra tradizione.

Le possibilità sono molteplici. Al Ghe Sem si può cenare innaffiando il tutto con 4 cocktail appositamente studiati per i diversi momenti della serata. Quindi c’è il drink dissetante per cominciare, due durante la cena e uno per il dopocena. Per gli aperitivi viene proposta la formula Drink Sum.

Ovvero un cocktail con due ravioli differenti e una ciotolina di edamame. Tra i Dim Sum proposti anche quelli a base di carbonara di mare, salsiccia e broccoli o baccalà alla pizzaiola, solo per fare qualche esempio. Insomma, esotismo e tradizione in un colpo solo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *