Ristorante Il Moro, tradizione siciliana

Il pranzo al Ristorante Il Moro di Monza si è trasformato in un viaggio nell’eccellenza culinaria della Sicilia, rielaborata dagli chef Butticè. Nel cuore del capoluogo della Brianza, in un clima meteorologico a volte molto lontano dal calore e dal tepore siculo, è possibile immergersi in quanto di meglio possa offrire la terra e il mare siciliano.

Gli chef praticano una ricerca della materia prima rigorosissima, trovando innovative soluzioni di sintesi in grado di conquistare il cliente con sapori e colori avvolgenti. Nel Ristorante Il Moro  si respira la grande tradizione della Sicilia a tavola.

Si respira un’armonia di fondo, pochi fronzoli e una bella accoglienza. Un posto dove ritrovare la cucina siciliana per chi è originario della splendida isola. Oppure dove riscoprirla per chi magari la conosce solo superficialmente.

ilmoro31ottobre2016__86b5693

Ristorante Il Moro, tradizione a tavola

Insieme ad altre foodblogger, abbiamo avuto modo di intraprendere questo viaggio cominciando dal pane condito, il tipicissimo “pani cunzatu” siciliano. Poi siamo passati a un piatto che mi ha colpito per la propria eterogeneità. Era composto da calamari, patate, tartufo ibleo, tuorlo e germogli. Gusti apparentemente distanti eppure capaci di dare vita a un’ottima amalgama. Poi è arrivato il sorprendente Carnaroli Riserva S. Massimo con tartufo ibleo e gamberi.

Successivamente siamo saliti su un’altalena di sapori incarnata da ravioli, patata e riccio di mare, provola di Sorrento e porcino. Come vedete alla base di tutto, al Ristorante Il Moro, c’è una ricerca attenta che integra ingredienti di altre regioni nel contesto tradizionale siciliano.

adobebridgebatchrenametemp7272-1

 

Meritevole di una sottolineatura anche il piatto intitolato “L’appetito e l’amore, dedica a Rossini”, con tournedos di tonno obeso, salsa marsala fois gras, tartufo ibleo e crema di cavolfiore. Per concludere con misticanza e i “sussurri siciliani” composti da tarte tatin di melanzane, cioccolato 72% e gelato di origano. Il tutto, come dicevo, condito da fattori indispensabili per un ristorante come il giusto ambiente e la giusta accoglienza.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *