“Siamo quello che mangiamo!”, proprietà del Fagiolo IGP Sarconi

Un convegno sulle proprietà nutrizionali e terapeutiche del Fagiolo IGP Sarconi, prodotto tipico della Basilicata. L’evento denominato “Siamo quello che mangiamo!” si è svolto il 14 dicembre a Milano, presso l’auditorium san Fedele, a cura di Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM), Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri-Lagonegrese (PNAL), Comune di Sarconi (Potenza) e Consorzio Fagiolo di Sarconi IGP, con la collaborazione dell’Associazione “La Tavola Italiana”.

Esperti e esponenti delle isitituzioni hanno dato vita a una kermesse dedicata al rapporto tra cibo e salute, con particolare riferimento ai più aggiornati studi sulla Nutraceutica. Al centro della discussione il Fagiolo IGP di Sarconi coltivato nel territorio del parco nazionale lucano.

Fagiolo IGP Sarconi: I partecipanti al convegno

A Milano c’erano tra gli altri Cristiano Re, responsabile dei progetti sul territorio della FEEM, Domenico Totaro, Presidente del PNAL che ha illustrato l’impegno del Parco nella valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche, Cesare Marte, sindaco di Sarconi, Nicola Di Maria, presidente del Consorzio di Tutela del Fagiolo IGP di Sarconi il quale ha ricordato come a livello nazionale I prodotto sia in netta ascesa e abbia sostanzialmente raddoppiato i volumi  di vendita.

Quindi è stata la volta di Giuliana Bianco, docente di Chimica analitica dell’Università degli Studi della Basilicata la quale si è soffermata sugli studi scientifici che evidenziano le proprietà nutrizionali e terapeutiche del legume lucano, con specifici riferimenti alle proprietà ipoglicemizzanti e ipocolesterolemizzanti.

Poi è toccato ad Angelo Bencivenga, ricercatore della FEEM, presentare la ricerca sul turismo sostenibile in Basilicata. Quindi Sergio Gallo, dirigente dell’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura (ALSIA) ha presentato le attività della prima comunità del cibo e della biodiversità agricola in Italia nata appunto in Lucania.

Mentre l’associazione “La Tavola Italiana” con una serie di interventi intitolati “La salute vien mangiando” ha raccontato le connessioni tra cibo e salute in molteplici ambiti, da quello medico a quello economico. La giornata non poteva che concludersi nel migliore dei modi, ovvero con una degustazione di prelibatezze lucane!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *