Cromoterapia: con il color rosa oro via i brutti pensieri.

Il rischio per chi soffre di intolleranze alimentari è rassegnarsi nel vedere tutto grigio, incolore.

Il rischio è di rinunciare alle bellezze della vita per farsi risucchiare da uno stato depressivo o comunque tendente alla tristezza.

Se ho iniziato questa avventura con il blog e l’associazione è proprio per dare una mano a chi come me deve fare i conti con questi problemi oggettivi, spiegando che una via d’uscita è possibile, che il rapporto con il cibo e la cucina può cambiare radicalmente fino a trovare un equilibrio in grado di restituirci tranquillità e serenità.

In questo senso ho sperimentato che la cromoterapia, la branca della medicina alternativa che analizza gli effetti dei colori sulla nostra vita, può rappresentare un aiuto non così marginale.

In sostanza creare attorno a sé un ambiente cromaticamente favorevole, ovvero caratterizzato dai colori “giusti”, può aiutarci a cambiare prospettive, a sentirci meglio.

Può avere insomma effetti benefici sull’umore. In particolare è utile che ciò avvenga in cucina, luogo che per molti intolleranti evoca pensieri neri e privazioni.

Cromoterapia: con il color rosa oro via i brutti pensieri

Tra i colori più adatti in questo senso troviamo il rosa, soprattutto nella tonalità tenue o denominata anche rosa oro, utilizzata per esempio per rivestire i cellulari o dipingere pareti.

Questa sfumatura cromatica evoca tenerezza, empatia e quelle sensazioni di protezione materna che rassicura e tranquillizza. Entrare in cucina e utilizzare strumenti colorati di rosa tenue può essere utile per migliorare il proprio approccio al cibo e alla vita in generale.

Chiaramente occorre dotarsi di una strumentazione vasta, affinché le “ricadute cromatiche” possano essere davvero percepite dalla nostra mente.

Insomma non basta un piattino o un singolo elemento, ma occorrerebbe un kit cromaticamente coerente: pentole con un richiamo rosa, magari bollitori, barattoli, i manici dei coltelli, mestoli, cucchiai o perché no anche una bilancia e l’orologio appeso alla parete. In questo modo sarebbe possibile ottenere un allentamento delle tensioni e nel contempo un effetto rinvigorente e rivitalizzante.

Per gli esperti questa tipologia di rosa aiuta a superare periodi negativi e a lasciarsi alle spalle la pesantezza dei brutti ricordi, stimolando l’ottimismo!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *