Cachi Rojo Brillante: un frutto dalla bontà unica

Un frutto eccezionale che si presta per diversi usi in cucina: il Cachi Rojo Brillante

Il Cachi Rojo Brillante è di origine cinese. Molto probabilmente venne portato in Europa in un secondo momento. Oggi uno dei principali paesi produttori è la Spagna, in quanto viene coltivato molto nella zona di Valencia e in tutta l’area del mediterraneo. Esso risulta essere molto presente anche sul mercato italiano a prezzi piuttosto alla portata. Un buon quantitativo di questo frutto viene prodotto nell’area del mezzogiorno italiano, in particolar modo in Sicilia, per via delle ottimale condizioni climatiche assimilabili a quelle iberiche.

Di solito, il Cachi Rojo Brillante arriva maturazione intorno alla seconda settimana di ottobre. In alcuni casi, addirittura, se le condizioni ambientali lo consentono e se si raggiunge una temperatura consona, in alcuni città del meridione si riesce a raccogliere anche a settembre. Questo frutto si presta per essere mangiato direttamente ma anche per essere utilizzato molto in cucina. Infatti, non sono poche le ricette che ci consentono di utilizzarlo per realizzare dei dolci, come  una buona crostata, dei dessert e, perché no, anche dell’ottima marmellata. Nel prossimo paragrafo ci soffermeremo ad evidenziare che tali caratteristiche nutrizionali del Cachi Rojo Brillante.

Cachi Rojo Brillante: ecco le principali sostanze nutritive

Il Cachi Rojo Brillante contiene un elevato quantitativo di zuccheri, pertanto si consiglia di consumarne in modo moderato, specie se si hanno problemi di diabete o di obesità. Il contributo vitaminico che questo frutto conferisce al nostro organismo è rappresentato massimamente dalla vitamina C.

A questo si aggiungono anche il betacarotene e il potassio. La particolarità del Cachi Rojo Brillante è data dal fatto che se si consuma quando è maturo, può generare degli effetti lassativi, divenendo un valido alleato per chi ha problemi di stipsi. Invece, se si consuma quando è ancora acerbo, genera un effetto astringente. Il Cachi Rojo Brillante può produrre anche degli effetti depurativi per il fegato cercando di proteggerlo dalle tante scorie assorbite spesso a causa della cattiva alimentazione.

È notevole anche il contenuto di potassio che rinveniamo in 100 g di prodotto e che produce degli effetti diuretici per il nostro organismo. Questo lo si deve, innanzitutto, all’elevata quantità di acqua presente al suo interno, calcolabile intorno all’80%.

Risulta basso il contenuto di proteine e grassi. Tra i sali minerali di maggior rilievo, si segnala un buon quantitativo di magnesio, calcio, fosforo e sodio. È discreta anche la quantità di fibre disponibile. In un etto di Cachi Rojo Brillante il contenuto calorico presente è pari a 65 cal.

 

Condividi!

2 commenti a “Cachi Rojo Brillante: un frutto dalla bontà unica

  1. Pingback: Cachi in olio extravergine, quando un frutto diventa pietanza speciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *