Che ne dite di un brunch con lo speck ?

Tempo di preparazione:

Il brunch con lo speck: uno sfizioso pasto al quale non potrete rinunciare!

Avete poco tempo per il pranzo? Avete in programma un incontro di lavoro importante o una giornata lunga da spezzare con un nutriente e veloce pasto? Niente paura: si risolve tutto con un delizioso brunch con lo speck. Ma perché proprio un “brunch” e perché puntare sullo speck? Il brunch non è una colazione e neanche un pranzo, possiamo definirlo una merenda a tarda mattinata, ideale per tutte le volte in cui la fame insiste e il nostro stomaco non può aspettare il pasto centrale della giornata.

Per gli americani è un po’ una tradizione e un modo per stare insieme e fare due chiacchiere davanti a un po’ di buon cibo, anche quando “non è l’orario giusto” per pranzare. Tuttavia, per noi può essere un’ottima soluzione persino per tutte le volte in cui abbiamo voglia di un pasto diverso dal solito: optare per un brunch con lo speck e altri alimenti sfiziosi (come sott’oli, cialde e panificati di ogni tipo) è un modo per nutrirci e saziarci con gusto. Detto questo, andiamo a vedere come questo pasto può cambiarci la giornata in meglio!

Le caratteristiche dello speck

Questo salume tipico trentino viene prodotto partendo dalla coscia posteriore del suino che, tramite una speciale lavorazione, viene arrotondata alla punta, rifinita e immersa in una salamoia secca a base di aromi naturali (generalmente ginepro), sale e pepe. Le migliori aziende impiegano un minimo di tre settimane per la preparazione, curando la carne in modo attento e seguendo le migliori metodologie artigianali. Grazie a loro, possiamo portare in tavola un gustosissimo brunch con lo speck.

Ovviamente, è necessaria anche l’importantissima fase dell’affumicatura e una lunga stagionatura, che può durare da 3 a 6 mesi. Con numerose accortezze, possiamo scegliere un salume ricco di gusto e carico di proteine e altri nutrienti. Con il suo tipico e inconfondibile aroma affumicato, questo alimento protagonista del nostro brunch con lo speck può essere abbinato con il formaggio, il pane e con un buon vino rosso fermo. Il tutto si concretizza in un pasto sfizioso ed elevatamente soddisfacente, semplice e veloce da preparare.

I consigli per portare in tavola uno speciale brunch con lo speck

Come avrete capito, si tratta di una scelta culinaria particolare, ma rapida e versatile, che possiamo portare in tavola tutte le volte che vogliamo, selezionando gli alimenti giusti. Nel caso del brunch con lo speck, è ovvio che proprio quest’ultimo merita una particolare attenzione. Proprio per questo, la mia scelta ricade sulle poche aziende che producono prodotti di qualità e una lavorazione particolare.

Aziende che prediligono lavorazioni lunghe e accurate, una stagionatura effettuata all’aria pura di montagna e una speciale attenzione alla scelta delle materie prime. Inoltre, ci permette di portare in tavola un brunch con uno speck senza glutine e senza lattosio, ovvero sostanze che spesso troviamo nei salumi, anche se apparentemente non dovrebbero aver nulla a che fare con questi alimenti. Perciò, selezionate bene i vostri ingredienti e godetevi il vostro brunch… non ve ne pentirete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *