Succo di cocco e clorella: bevanda unica nel sapore

Succo di cocco e clorella
Stampa

Una bevanda che depura il corpo e dà energia? Il succo di cocco e clorella!

Il succo di cocco e clorella è una bevanda dal sapore unico e dai principi nutrizionali incredibili. Per questo motivo, è un elisir di benessere per il corpo, soprattutto se consumato la mattina subito dopo il risveglio.

Infatti, dopo lungo sonno, il corpo ha bisogno di reidratarsi e di depurarsi, in quanto è stato per circa otto ore in totale assenza di liquidi.

In pratica, questo drink è ideale al risveglio, per fornire all’organismo l’energia e l’idratazione di cui ha bisogno: il cocco ha forti proprietà idratanti, mentre la clorella, alga di origine giapponese, è altamente nutriente.

Ma vediamo insieme quali sono le altre principali proprietà e i benefici di questo elisir di sapore e salute.

Succo di cocco e clorella: quando i benefici incontrano il gusto

La clorella è nota per le sue molteplici proprietà officinali. In particolare per la sua azione depurativa, viene usata sin dall’antichità per curare diversi disturbi, dall’obesità alle intossicazioni del fegato.

Questa alga è inoltre utilizzata per riportare in salute l’apparato cardiovascolare, in quanto è ricca di magnesio, zinco e vitamine (A, B, B2 e B3) utili a tale scopo.

Il succo di cocco e clorella è particolarmente indicato da consumare la mattina anche per via delle proprietà depurative del frutto tipico delle zone subtropicali del Pacifico, il cui albero viene chiamato “Albero della Vita”.

Il cocco è infatti molto idratante e contiene molti sali minerali ed elettroliti. Questo frutto è persino una ricca fonte di magnesio, rame, fosforo, zinco e vitamine (B, C, E e K), per questo si rivela molto nutriente.

Solo con questi presupposti, possiamo dire con certezza che questa bevanda costituisce si presenta come un vero e proprio toccasana per il corpo, ma è utile considerare inoltre che offre una valida azione antiossidante, capace di contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo e dei tessuti degli organi interni.

In più, questo succo è in grado di regalare all’organismo una grande quantità di potassio: un solo bicchiere ne contiene una quantità equivalente a quella presente in ben quattro banane!

Un ottimo sostituto del caffè? Il succo di cocco e clorella!

Questo succo è l’equivalente naturale di una bevanda energetica: grazie al suo notevole valore nutrizionale, può donare al nostro corpo tutta l’energia di cui ha bisogno, ma si rivela anche uno stimolante e può quindi rappresentare un efficiente (e più salutare) sostituto del caffè.

Questa ricetta è molto semplice e può anche essere preparata la sera prima, conservata in frigorifero e consumata la mattina dopo.

Per donare un tocco di gusto in più al succo di cocco e clorella, in questa ricetta troverete anche lo sciroppo di riso e il succo di datteri gialli: entrambi nutrienti e gustosi.

Questa ricetta è molto dissetante ed è perciò adatta da consumare anche in qualunque momento della giornata: sia durante la pausa caffè, che durante l’ora dell’happy hour.

Ingredienti per 3/4 persone

  • 250 ml di acqua di cocco
  • 150 ml di succo di datteri gialli maturi
  • 1 cucchiaino di clorella in polvere
  • 1 cucchiaio di sciroppo di riso
  • 1 bacca di vaniglia
  • alcuni cubetti di ghiaccio

Preparazione

Scaldate la bacca di vaniglia con le mani e appiattitela. Incidete la bacca per il lungo con un coltellino affilato, Aprite delicatamente i lembi ed estraetene i semini.

Lavate ed estraete il succo dai datteri gialli. Versate in una caraffa il succo, l’acqua di cocco, la clorella, lo sciroppo di riso e i semini di vaniglia. Mescolate accuratamente

Versate nei bicchieri con dei cubetti di ghiaccio e servite.

CONDIVIDI SU

Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


09-11-2016
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti