Natale qui da noi, il contest per i piccoli produttori

“Natale qui da noi” MarcoMayer

Un contest per realizzare una ricetta natalizia con i prodotti dei piccoli produttori, quelli riuniti in Fedagri Confcooperative.

La gara denominata “Natale qui da noi” è partita il 15 novembre e terminerà il 15 dicembre. Si tratta appunto di ideare una nuova ricetta, fotografare il piatto che ne è derivato, illustrare il procedimento e pubblicare il tutto sui canali social.

Natale qui da noi: fallo anche tu!

In particolare su Facebook, Twitter e Instagram con l’hashtag #NATALEQUIDANOI. Seguirà una votazione. I primi tre classificati si aggiudicheranno gadget riferiti alla galassia enogastronomica di Fedagri Confcooperative.

Non solo. I primi cento partecipanti, al di là del piazzamento finale, riceveranno in regalo le magliette “Oggi mi sento” firmate QUI DA NOI.

L’occasione insomma per aguzzare l’ingegno ed estrarre dal cilindro qualche buona idea da condividere. Io lo farò, anche per dare una mano a un progetto che base che coinvolge piccoli produttori sparsi lungo la Penisola.

Per consultare i prodotti utilizzabili nella ricetta potete consultate il sito www.quidanoi.coop. E troverete una marea di alimenti tipici e genuini.

Dalla pasta ai formaggi, dal vino all’olio, dai salumi ai dessert fino alla frutta e alla verdura di stagione. In un trionfo del più autentico made in Italy. Mentre per visionare il regolamento del contest potete andare sul sito “www.quidanoiblog.it

Qui da Noi: il progetto

Vi starete chiedendo in cosa consiste la sigla “Qui da Noi”. Si tratta di un network di negozi cooperativi, diffusi su tutto il territorio nazionale, che praticano la vendita diretta di prodotti agroalimentari.

“Qui Da Noi – Cooperative Agricole” è infatti il marchio che identifica i punti vendita e gli spacci aziendali delle 90 cooperative che aderiscono al progetto.

L’obiettivo è riuscire a fare rete, a sostenersi l’un l’altro per valorizzare le piccole aziende che cercano di resistere sul mercato proponendo prodotti di qualità e assolutamente tracciabili.

Un’evoluzione della famosa filosofia del chilometro zero dove sia garantito un equo rapporto qualità/prezzo. In modo da valorizzare lo straordinario patrimonio agroalimentare di ogni singola regione e di ogni singolo territorio.

Gli ingredienti e la preparazione della ricetta le trovi qui

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *