Veganette, affettati di verdure Valbona: una buona novità.

Lo scorso 29 settembre Valbona, azienda veneta da 50 anni specializzata nella lavorazione delle verdure, ha presentato nuovi prodotti durante un evento milanese a Cascina Cuccagna.

Interessante è vedere come un nome storico sia in grado di proporre soluzioni nuove, allo scopo di stare al passo coi tempi e intercettare le esigenze che emergono da un mercato, come quello italiano, in continua trasformazione.

Grande attenzione viene dunque dedicata anche al settore delle intolleranze alimentari, per esempio con il lancio delle “veganette” già presentate a Cibus 2016.

Veganette: “ready to eat”

Ma cosa saranno mai le Veganette… Si tratta in sostanza di affettati di verdura al 100% vegetali e completamente privi di allergeni.

Sono dunque gluten-free, ma anche in ossequio all’opzione vegana declamata nella denominazione, anche privi di uova o derivati animali.

Questi prodotti risultano ricchi di Omega3 e sono realizzati unicamente con verdure italiane.

Sono affettati nel senso che devono essere tagliati a fette esattamente come gli affettati per così dire tradizionali, solo che in questo casi stiamo parlando di fette di carciofi con semi di lino o pomodori con semi di canapa, solo per fare due esempi.

Una singola confezione contiene 80 grammi di prodotto da tagliare e infilare in un panino, oppure da servire di contorno a salami, prosciutti e formaggi per i non vegani.

L’obiettivo è quello di proporre la salubrità delle verdure sotto altre forme, più innovative nel senso di più legate a una funzionalità diversa: con le fette di cui sopra è infatti possibile consumare il prodotto con maggior facilità, anche fuori casa.

Una sorta di “schisceta”, come si dice a Milano, oppure una pietanza “ready to eat” come si dice oggi ricorrendo a un inglesismo.

Per i vegani Valbona propone anche, tra le altre cose, un pesto rosso, un pesto verde e due creme, una alle zucchine e una con peperoni e carote.

Da segnalare anche il marchio Valbio che propone antipasti e pesti rigorosamente biologici: qui abbiamo per esempio carciofi tagliati bio, olive nere Leccine denocciolate bio, pomodori secchi bio e appunto due tipologie di pesti.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *