Celiachia: da malattia rara a malattia cronica

malattia cronica
Commenti: 2 - Stampa

Celiachia: è diventata malattia cronica

La celiachia non è più una malattia rara ma una malattia cronica. Il Ministero della Salute la considera ormai una patologia cronica, dal momento che sono circa 600.000 gli italiani di ambo i sessi – soprattutto donne – che soffrono di malassorbimento del glutine.

La celiachia nella classificazione LEA è recentemente passata da malattia rara a malattia cronica. Ma cos’è la classificazione LEA? Quando si chiama in causa questo acronimo si intendono i Livelli Essenziali di Assistenza, ossia le prestazioni gratuite passate dal Sistema Sanitario Nazionale in determinate situazioni di patologia, come per esempio la celiachia.

I celiaci hanno la possibilità di ottenere le esenzioni

La recente riclassificazione delle patologie messa in atto dal Sistema Sanitario Nazionale, che si è occupato anche dell’endometriosi, ha introdotto novità interessanti per i celiaci.

Chi soffre di cattivo assorbimento del glutine ha la possibilità di presentare un certificato medico compilato a uno specialista, grazie al quale ottenere le opportune esenzioni relative alle visite che devono essere necessariamente effettuate per tenere sotto controllo la patologia.

Queste novità riguardano tutte le regioni d’Italia. Ad oggi non si sa ancora in quali le visite saranno gratuite e dove, invece, sarà richiesta anche una piccola remunerazione.

Tra i programmi futuri, a quanto pare, c’è anche la distribuzione gratuita ai celiaci di prodotti alimentari gluten free.

Cosa fare quando ci si accorge di soffrire di celiachia?

Quando ci si accorge di soffrire di celiachia è necessario rivolgersi tempestivamente al proprio medico curante e, in ogni caso, non cominciare la dieta di privazione prima della diagnosi.

Oggi, per fortuna, rispetto a qualche anno fa la situazione è molto diversa per chi soffre di celiachia. Le informazioni sui prodotti gluten free, siano essi alimentari o cosmetici, sono molto diffuse.

Un punto di riferimento molto importante al proposito è il sito dell’Associazione Italiana Celiachia, un portale dove è possibile trovare informazioni dettagliate sulla dieta da seguire, con specifiche sugli alimenti vietati e permessi e su quelli a rischio.

Il sito in questione presenta inoltre indicazioni dedicate ai neo diagnosticati e relative agli eventi sul territorio nazionale organizzati per aumentare la consapevolezza in merito alla celiachia e all’importanza di seguire la dieta di privazione solo quando è presente la patologia (eliminare il glutine in mancanza di tale condizione è rischioso per quanto riguarda l’apporto di zuccheri, che risulta troppo scarso).

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Celiachia: da malattia rara a malattia cronica

  • Lun 1 Mag 2017 | emilia popovici ha detto:

    cortesemente desidero sapere sè posso usufruire dei prodotti per la celiachia, con la tessera Italiana, in Romania. Devo stare per un lungo periodo per ragioni familiari, ed mi è impossibile portare una grossa quantità di prodotti. Come non ho un reddito in Italia e neanche in Romania, mi sarebbe difficile acquistare la quantità per un mese. Per favore ditemi come devo comportarmi. Grazie , distinti saluti

    • Lun 1 Mag 2017 | Tiziana ha detto:

      ciao Emilia,, purtroppo il buono mensile non è valido in Romania. L’unica è portarti delle scorte e di farti spedire il resto dall’Italia. Dovresti provare a chiedere una volta arrivata nel tuo paese quali sono le convenzioni per ii celiaci. Sicuramente qualcosa ci sarà

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta Raffaello

Le migliori ricette senza glutine, ottimi piatti glutenfree

Un approfondimento sulla cucina gluten-free Le ricette senza glutine sono un mondo tutto da scoprire, adatte a chi ha ricevuto una diagnosi di celiachia da poco, e deve modificare in modo permanente...

Rotolo di focaccia con salame

Gli insaccati e i salumi sono sempre gluten-free?

Alimenti gluten-free, una questione delicata Tra gli insaccati, i salami sono davvero privi di glutine? Il dubbio emerge sempre quando si scopre di essere celiaci. D’altronde la paura più grande...

utensili da cucina

Utensili da cucina: attenzione alla contaminazione

Organizzarsi con gli utensili da cucina per evitare la contaminazione dei cibi? Come evitare la contaminazione degli utensili da cucina? Come organizzarsi al meglio per evitare che il glutine possa...

covid19 e celiachia

Covid19 e celiachia, facciamo un po’ di chiarezza

Covid19 e celiachia : esiste un nesso? Covid19 e celiachia, facciamo un po’ di chiarezza. In questo anno drammatico sono sorte domande di ogni tipo, timori e ansie. Eh sì, alcune di queste...

Celiachia e situazioni scomode

Celiachia e situazioni scomode, come risolverle al meglio

Il celiaco e le sue relazioni con il resto del mondo Celiachia e situazioni scomode, come risolverle al meglio. La celiachia è una patologia “strana”. Può avere risvolti sanitari importanti,...

News su Celiachia e intolleranza al glutine

News su Celiachia e intolleranza al glutine

Un'intolleranza sempre più diffusa tra adulti e bambini. News su Celiachia e intolleranza al glutine. La celiachia rappresenta un’intolleranza sempre più diffusa, motivo questo per essere al...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


09-10-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti