Il mangostano : il Re dei frutti sulla nostra tavola

mangostano MarcoMayer

Alla scoperta del frutto “sua eccellenza”: il mangostano

In pochi di voi conosceranno il mangostano, frutto di origine Indonesiana, dall’aspetto regale, che attualmente viene coltivato nelle foreste del Kemaman, in Malesia, anche se la sua zona di provenienza è tra le isole della Sonda e l’arcipelago delle Molucche.

Il mangostano è una pianta sempreverde tropicale, che ha una storia particolare e una sorta di mistero che la racchiude. Infatti si è tentato tante volte di esportare un frutto del genere in Europa, con scarsi risultati.

Il mangostano, dal nome scientifico Garcinia Mangostana, è un frutto molto prelibato: succoso, dal sapore intenso, e dalla buccia inconfondibile, dal colore amaranto. Le proprietà benefiche sono eccezionali: pieno di xantoni, è il frutto anti-invecchiamento per eccellenza. Ricco di carboidrati, Sali minerali e fibre rende la pelle più morbida e meno rugosa.

Il pregio più grande, però, è sicuramente il succo di questo frutto che dà vita ad una crema favolosa, adoperabile per dolci.  Tra le sue principali caratteristiche riscontriamo l’aspetto antiossidante, che combatte diabete, allergie e soprattutto cardiopatie.

Curiosità: lo sapevi che? …

Secondo alcuni test di laboratorio il succo del mangostano avrebbe la capacità di eliminare dal nostro corpo alcuni funghi e batteri.

Inoltre la storia di questo frutto è particolare: si narra che la Regina Vittoria ne rimase piacevolmente colpita e incaricò molteplici persone di trovare un mangostano fresco, che in cambio avrebbero ricevuto l’appellativo di “Sir”. Inutile dire che nessuno riuscì in questo arduo compito.

La Regina, dopo averlo assaggiato una sola volta, lo nominò comunque frutto prediletto. E questo la dice lunga sulla prelibatezza del mangostano.

Il mangostano in cucina: ecco come adoperarlo

Sapevate che il succo del mangostano viene considerato un succo di frutta, un drink o un semplice accompagnamento per dolci, dessert vari e biscotti?

Proprio così: adesso vi sveleremo come preparare una crema di mangostano, semplice e gustosissima. In primis mescolare bene la polpa di mangostano da una parte e della crema pasticcera dall’altra. In uno stesso recipiente cuocere a fuoco medio entrambe le creme, senza la formazione di grumi. Alla fine, prime del punto di ebollizione, mescolare il tutto, aggiungere dell’agar agar e succo di limone.

Ultimo passaggio unire lo zucchero e la panna, così che la vostra crema al mangostano possa essere è pronta. Questa crema potrete utilizzarla come dessert, farcitura per dolci o addirittura come semplice compagnia vicino al vostro thè con biscotti. Il tutto nel segno del re dei frutti: sua Maestà Mangostano!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *