Intolleranza al glutine: i disturbi correlati

Intolleranza al glutine: scopriamo insieme i disturbi causati dalla proteina dei cereali

L’Intolleranza al glutine può manifestarsi con differenti sintomi come forti ml di testa, nausea, diarrea, gonfiore addominale che esordiscono quando viene assunto un alimento contenente glutine come la pizza, il pane o la pasta.

Talvolta prima di scoprire un’intolleranza alimentare di questo tipo le persone ci impiegano un po’ di tempo perché non collegano immediatamente i sintomi alla loro causa scatenante: il glutine.

Ma che cos’è il glutine? Il glutine è una componente proteica dei cereali presente nel frumento e in alcune varietà di cereali come farro, orzo, grano…

Perciò è facilmente comprensibile che un numero considerevole di alimenti è composto da questa sostanza.

Celiachia, sensibilità al glutine e allergia al frumento: i disturbi provocati dal glutine

Sempre più persone negli ultimi anni scoprono di soffrire di disturbi correlati all’assunzione di alimenti contenenti glutine.

L’intolleranza al glutine è un’espressione ormai di uso comune che indica quelle casistiche in cui una persona non tollera l’assunzione di tale proteina.

E’ bene però, miei cari lettori, fare una precisazione sulle differenti tipologie di intolleranza al glutine, che si sono delineate negli ultimi anni grazie ai nuovi studi scientifici, e i suoi conseguenti disturbi correlati.

Forse di dominio più comune è la Celiachia che da un po’ di tempo ormai è nota anche a chi non soffre di questa malattia.

Si tratta di un’infiammazione cronica all’intestino tenue che provoca disturbi più o meno gravi, qualora si assumano alimenti contenenti glutine.

Si può accertare questo tipo di intolleranza, con assoluta sicurezza, attraverso esami diagnostici per la celiachia che devono necessariamente essere eseguiti in corso di dieta comprendente il glutine.

La dieta agglutinata è l’unica cura per la celiachia e va seguita in modo costante e rigoroso. Fortunatamente negli ultimi anni la varietà di prodotti gluten free, e il numero di negozi ben forniti con questi alimenti, prolifera rendendo davvero più ampia, a chi come me soffre di questa malattia, la scelta di cibarie sicure senza farci rinunciare al gusto.

Di recente scoperta sono gli studi che collegano sintomi simili alla diagnosi di celiachia anche in persone che non ne sono affetti: si potrebbe trattare infatti di sensibilità al glutine non celiaca o allergia al frumento.

Sensibilità al glutine e allergia al frumento: cosa devi sapere per sentirti meglio

La sensibilità al glutine non celiaca è stata scoperta in tempi relativamente recenti. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che è diffusa più di quanto si creda. In realtà si stima che le persone che soffrono di sensibilità al glutine siano in numero maggiore rispetto a chi è celiaco.

I suoi sintomi che possono insorgere all’improvviso e a qualsiasi età, presentano delle similitudini con quelli della celiachia, ma in seguito ad esami diagnostici le persone che ne sono affette, non presentano lesioni della mucosa intestinale o una risposta immunitaria tipica della celiachia.

Di solito, la sensibilità al glutine non celiaca è un disturbo meno intollerante rispetto alla malattia celiaca e basterà eliminare o ridurre la quantità di alimenti contenenti il glutine per avere subito giovamento.

L’allergia al frumento è un altro disturbo correlato al glutine e si manifesta con una reazione allergica alle proteine del frumento che provocano asma e reazioni cutanee.

I bambini sono più soggetti a soffrirne, mentre per quanto riguarda gli adulti tende a regredire verso la pubertà. Per capire se siete allergici al frumento, bisognerà fare dei test cutanei e alcuni esami del sangue prescritti da un allergologo che stabilirà quale tipo di disturbo correlato al glutine si tratta.

Di norma le allergie hanno differenti forme di trattamento, ovviamente una volta capito quale allergene vi dà problemi, bisognerà escluderlo dalla vostra dieta e potrete tornare ad alimentarvi senza timori.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *