Spaghetti avellinesi, per il contest “Memoria di domani”

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
Memoria di domani

Un primo piatto che vi stupirà

Quando penso ai piatti tipici irpini è già acquolina: il baccalà di Pertecaregna, il soffritto Irpino fatto con patate, pappacelle e carne di maiale, i cicci di Santa Lucia… Insomma la lista potrebbe continuare per molto… e non voglio annoiarvi.

Mi preme solo dire che sono contenta di essere stata selezionata per partecipare al contest “Memoria di Domani”: è una bellissima opportunità per mettermi alla prova cercando di reinterpretare i piatti tradizionali irpini sfruttando gli ingredienti di una terra generosa, ricca di cose buone.

Irpinia StrEat Mood, dal 16 al 18 Settembre

Se vi piace la cucina sincera, fatta, di materie genuine e di qualità, Irpinia StrEat Mood è un evento da non perdere.

Dal 16 al 18 Settembre, 40 Chef irpini trasformeranno il corso Vittorio Emanuele di Avellino in un enorme banchetto pieno di cose buone, usando prodotti del territorio e reinterpretando la cucina locale.

“Memorie di Domani” è invece il foodcontest parte dell’evento Iripinia StrEat Mood (hashtag ufficiale #ISM2016), con il quale gli organizzatori hanno chiesto ad alcuni foodblogger di valorizzare la tradizione gastronomica irpina reinterpretando un piatto a scelta della tradizione.

Gli ingredienti locali che ho utilizzato

Se vuoi riuscire a tirar fuori, da un piatto tradizionale, tutti i suoi sapori vi consiglio di cercare sempre materie prime fresche e locali.

Per realizzare questa ricetta infatti avrete bisogno di 3 specialità tipicamente irpine:

  • nocciole di avellino
  • pecorino avellinese
  • cipolla Ramata di Montoro

Le nocciole avellinesi non hanno di certo bisogno di presentazioni: solo l’Irpinia produce l’1/3 della produzione nazionale grazie al suolo calcareo di molte zone, perfetto per la crescita del nocciolo. Nella maggior parte dei casi vengono usate in pasticceria, ma nella tradizione irpina non è raro l’uso anche in cucina.

Un altro prodotto tipico irpino è il pecorino. La zona ha una grande tradizione di allevatori e casari di cui il pecorino di Carmasciano è una delle massime espressioni.

Infine, l’antica cipolla ramata di Montoro: è dolce, profumata e ha un caratteristico colore “rame” da cui prende parte del nome. La sua particolarità? Tiene molto bene le cotture lunghe e ha un sapore molto delicato, perfetto per dare rotondità al sapore dei vostri piatti.

Con questa ricetta, spero di aver reso giustizia a questo splendidi ingredienti. Quindi ecco i miei spaghetti avellinesi con cipolla ramata caramellata e nocciole! Buon appetito!

irpinia

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g spaghetti n. 12
  • 100 g di nocciole avellinesi tostate a granella
  • 4 cucchiai di pecorino avellinese
  • 1 cipolla ramata di Montoro
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • q.b. olio evo
  • q.b. peperoncino
  • q.b. basilico
  • q.b. sale

Procedimento

  1. Tagliate la cipolla in senso orizzontale in modo da ottenere delle rondelle che dovranno cuocere ed appassire in una padella con olio
  2. Aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura e quando saranno ben morbide lo zucchero di canna, lasciate caramellare e mettete da parte
  3. Nella stessa padella fate tostare leggermente le nocciole con un filo di olio del peperoncino, tenete un pò di granella da parte
  4. Cuocete gli spaghetti al dente in acqua salata e spadellare gli spaghetti con le nocciole, le cipolle caramellate ed il pecorino, basilico fresco con un pochino di acqua di cottura.
  5. Servire immediatamente decorando il piatto con aggiunta di granella di nocciole e qualche fogliolina di basilico

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *