Burro in cucina: sostituiamolo con alcune alternative salutari

I sostituti salutari del burro: valide alternative per ogni esigenza alimentare

Il burro è un alimento tra i più utilizzati in cucina, sia per ricette dolci che salate. Le persone che soffrono di intolleranza al lattosio o hanno il colesterolo alto, devono sostituire il burro per preparare le loro pietanze.  La stessa necessità si fa sentire anche da chi è a dieta o ha deciso di optare per uno stile di vita vegano.

A differenza di quanto si potrebbe pensare, la sostituzione del burro con altri alimenti decisamente più sani, non è poi così difficile.

Olio, panna, yogurt e ricotta sono solo alcuni dei validissimi sostituti del burro che possono essere usati per preparare gustose ricette adatte per ogni esigenza.

Scopriamo insieme quali sono le alternative più adatte per la vostra salute!

1)    Olio, extravergine d’oliva o di semi

Un ottimo sostituto del burro è sicuramente l’olio di oliva o extravergine di oliva. E’ molto adatto sia per chi segue una dieta vegana, sia per chi è intollerante ai latticini; indicato principalmente per la preparazione di piatti salati, in quanto il suo sapore risulta decisamente più intenso.

Se il gusto dell’olio d’oliva dovesse risultare troppo forte, potrete sostituirlo con oli di semi dal sapore molto più delicato e perciò maggiormente indicati nella preparazione di torte e biscotti.

2)    Panna con e senza lattosio

Anche la panna è uno dei sostituti del burro che più diffusamente viene utilizzato in cucina. Sicuramente è un’alternativa dal sapore molto gustoso, adattissima per la preparazione di dolci ai quali conferisce una consistenza soffice e morbida. Facilmente reperibile anche nella variante di soia o di riso per chi è intollerante al lattosio o segue una dieta vegana.

3)    Yogurt: il sostituto più “light”

Con lo yogurt, i vostri dolci avranno un gusto più delicato e soprattutto leggero. Lo yogurt infatti, ha solo 80 calorie per 100 grammi contro le circa 700 calorie che il burro presenta per la stessa qualità. Potrà essere utilizzato anche quello greco o, in caso di intolleranza, quello senza lattosio.

4)    Ricotta fresca

Forse non lo sapevate ma un’ottima soluzione per sostituire il burro è anche scegliere di utilizzare la ricotta: provatela e vedrete che conferirà ai vostri piatti un tocco decisamente delicato e sarà facile da impastare durante la preparazione. Nel nostro caso ricotta senza lattosio

Oltre a quelli appena elencati, vi ricordo che in commercio esistono anche delle alternative vegetali del burro come ad esempio, la margarina vegetale o il burro senza lattosio, indicatissimi per chi segue un regime alimentare dettato da una scelta di tipo vegano o per intolleranza al lattosio.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *