Tutto il gusto del taboulè: dal Medio Oriente alle nostre cucine! Senza lattosio

  • Porzioni per
    4/6 persone
  • Tempo Totale
    30 Minuti
taboulè

Un piatto mediorientale!

Alla scoperta di una pietanza unica nel suo genere: il taboulè

Il taboulè (scritto anche tabbouleh, tabbouli, tabulè, etc.) è un piatto tipicamente estivo, fresco e nutriente, che però possiamo preparare in tavola in qualunque momento dell’anno e ogni volta che desideriamo assaporare qualcosa di speciale e diverso dal solito.

L’ingrediente principale di questa pietanza originaria del Libano e diffusa ormai in tutto il Medio Oriente, è il bulgur che, solitamente, viene condito con altri alimenti salutari come pomodori, menta, cipolle e prezzemolo. Tuttavia, esistono molte varianti e possiamo sbizzarrirci in base ai nostri gusti. Possiamo offrirlo come antipasto, come primo o anche come piatto unico: in ogni caso, sarà un successo! Ma quali sono le peculiarità di questa ricetta?

Taboulè: tutte le particolarità dell’ingrediente principale

Come abbiamo detto, il protagonista di questa ricetta tipica del Medio Oriente è il bulgur, ovvero un alimento preparato con il frumento integrale che, tramite dei particolari processo di lavorazione, assume una forma simile a quella del couscous. Nello specifico, i chicchi di frumento vengono sottoposti ad una cottura a vapore e poi vengono fatti seccare, macinare e ridotti in pezzetti di varie dimensioni.

Grazie a questo alimento di base, il taboulè non vanta più solamente del valore nutrizionale e delle proprietà degli ortaggi presenti nella ricetta, ma anche delle caratteristiche e delle potenzialità del frumento integrale. Perciò, dovreste sapere che quest’ultimo è ricco di vitamine del gruppo B, di fosforo e potassio, ma anche di fibre. Pertanto, offre un ottimo carico di energia, tanti benefici per la salute e un notevole senso di sazietà.

Per preparare questa ricetta, potrete usare il bulgur più fine, ovvero quello ideale per i piatti freddi e le insalate, che troverete facilmente al supermercato, nei negozi che vendono alimenti etnici, in quelli che offrono una grande varietà di cibi biologici e nelle erboristerie. Il bulgur confezionato è perfetto e si rivela anche quello che dura di più. Tuttavia, ricordatevi che una volta aperto, dovrete conservarlo in un sacchetto sigillato per non oltre un mese e/o dovrete riporlo nel frigorifero.

In ogni occasione, il taboulè è una scelta perfetta

Questa pietanza è ormai diventata molto apprezzata anche in Italia e potrete portarla in tavola in ogni occasione. Grazie a questo piatto, riuscirete sempre a stupire i vostri ospiti, offrendo loro tutto il gusto e il nutrimento di cui hanno bisogno per godere appieno del loro pasto. Preparare questo piatto non è difficile e non è necessario essere degli chef: serve solo un po’ di pazienza e tanta voglia di assaporare una pietanza nuova, speciale e coinvolgente sotto ogni punto di vista.

In poche parole, il taboulè è il piatto ideale per tutti, sia per quanto riguarda il consumo che la preparazione, e molto spesso piace anche ai bambini. Potrete portarlo in tavola in inverno e in estate, e potrete divertirvi a provare numerosi varianti e a sperimentare l’aggiunta di diversi ingredienti. Gusto e passione sono i principali punti di forza di questo piatto e, pertanto, non vi rimane che provarlo al più presto!

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

printfriendly pdf button nobg md Tutto il gusto del taboulè: dal Medio Oriente alle nostre cucine! Senza lattosio

Ingredienti per 4/6 persone

  • 300 gr di bulgur
  • 10 pomodorini maturi
  • 1 cipolla
  • il succo di 1 limone
  • 70 gr di coriandolo
  • alcune foglie di menta fresca
  • q.b. olio extravergine d'oliva
  • q.b. sale e pepe

Procedimento

  1. Lavate bene il bulgur e e scolate. Fate cuocere il bulgur con 2 volte il suo volume di acqua. Fate bollire per 10/15 minuti e spegnete il fuoco. Lasciate riposare con il coperchio fino quando non ha assorbito tutta l'acqua. Scolate e risciacquate con cura.
  2. Sbucciate e affettate sottilmente la cipolla. Lavate e asciugate il coriandolo e la menta e tritateli grossolanamente. Spremete il limone da ricavarne il succo. Lavate e tagliate i pomodorini e le carote a cubetti

  3. Riunite in una terrina la quinoa, la cipolla, le erbe e i cubetti di pomodoro e condite il tutto con il succo di limone, sale, pepe e olio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *