Camminare in montagna fa bene alla salute

Camminare in montagna fa bene alla salute. E lo certificano anche gli esperti, puntando su alcune peculiarità che caratterizzano la camminata in montagna. Tutti sanno che passeggiare fa bene, basta farlo nelle modalità e nei tempi giusti, in base a diversi parametri come l’età e lo stato di salute. Eppure c’è qualcosa di specifico che solo le passeggiate tra i monti possono donarci. Per esempio il fatto che camminare in salita consente di bruciare circa il 40% in più di calorie rispetto a un analogo esercizio effettuato su un piano.

Camminare in montagna fa bene: il trekking

Un altro aspetto da considerare riguarda l’utilizzo dei bastoncini da trekking, fondamentali per mantenere in esercizio anche i muscoli delle braccia e in generale della parte superiore del corpo. Questo è un aspetto fondamentale, nel senso che i bastoncini se usati correttamente consentono di ridistribuire il peso dalle fatica tra gambe e braccia, garantendo una camminata stabile e una maggior capacità di equilibrio in fase di discesa: ginocchia e caviglie ne traggono grandi benefici perché riescono a lavorare con meno pressione.

Un altro vantaggio del camminare in montagna riguarda l’aria pulita. Sarà banale dirlo, ma una camminata effettuata in un ambiente ricco di ossigeno e di aria particolarmente pulita consente a corpo e mente di rigenerarsi, contribuendo ad allontanare le preoccupazioni e i cattivi pensieri che affollano quotidianamente la nostra testa.

Da non dimenticare anche l’importanza di connettersi con la natura più integra e autentica, cosa più difficile da fare se per esempio si va a camminare in un parco cittadino, pur grande che sia. In montagna si ascolta lo scorrere del ruscello e il suono del vento, il cinguettio degli uccellini, il tutto ammirando un ambiente sostanzialmente incontaminato. Questo ci consente di sentirci parte di un contesto più vasto, facilitando liberatori momenti di introspezione. Insomma per l’estate, ma anche per tutte le altre stagioni compreso l’inverno, imboccare un sentiero di montagna, con l’abbigliamento e la preparazione giusta, può generare molti più benefici di quelli che immaginiamo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *