Alfalfa: tutte le proprietà dell’Erba Medica

Un po’ di storia e curiosità: le origini dell’Alfalfa

Molti dicono di non conoscere l’Alfalfa ma, una volta che ne conoscono “l’altro nome”, si rendono subito conto di averne sentito parlare moltissime volte. Infatti, questa pianta è conosciuta più comunemente con il nome di Erba Medica.

Quest’ultima è originaria dell’Asia ed è considerata una delle prime erbe conosciute e usate dall’umanità. Secondo gli arabi, questa pianta poteva essere definita come il “re di tutti gli alimenti”, proprio perché ricca di nutrienti essenziali.

Pertanto, fin dall’antichità, l’Erba Medica era considerata un alimento importante per la vita di tutti i giorni (sia di persone che di animali), ma anche un potente fertilizzante ricco di vitamine e minerali.

Questa pianta si è spostata dall’Asia e ha fatto il giro del mondo: attualmente è molto comune negli Stati Uniti, in Europa e in Canada. Ma quali sono le sue principali proprietà?

Alfalfa: una pianta incredibile

Come abbiamo detto, questo vegetale viene chiamato anche Erba Medica (Medicago Sativa), ma ha persino un altro nome: Lucerna.

Oltre a questo, è utile sapere che contiene molte sostanze essenziali per il nostro organismo, tra cui le vitamine A, D, E e K, e tutte le vitamine del gruppo B. quanto riguarda i minerali, questa pianta offre ottime dosi di calcio, ferro, magnesio e potassio.

D’altra parte, si rivela persino ricca di proteine, specialmente quando viene essiccata.

Tutte queste sostanze nutritive contenute nell’Alfalfa, consentono ad essa di rivelarsi una pianta molto potente e utile per il corpo umano, per l’agricoltura e per l’allevamento.

Grazie al suo contenuto, l’Erba Medica vanta di proprietà energizzanti, diuretiche, disintossicanti, depurative e antiossidanti, ma è anche in grado di ridurre i livelli di colesterolo cattivo, di abbassare la pressione sanguigna e di bilanciare la produzione e le quantità di ormoni.

Secondo alcune ricerche, questa pianta è perfetta per eliminare l’alito cattivo, per alleviare dolori alle articolazioni o ad altre parti del corpo, per riequilibrare il rilascio di sebo da parte della pelle e per ottimizzare il funzionamento del sistema immunitario.

Infine, è utile anche sapere che l’Erba Medica può trattare mal di testa ed emicranie e comportare tantissimi altri effetti positivi per la salute di ogni essere umano.

Come possiamo introdurre l’Alfalfa nella nostra dieta?

Anche se sembrerebbe il contrario, introdurre l’Erba Medica nella propria dieta non è complicato, in quanto può essere consumata in molti modi e in forme differenti.

Infatti, è possibile prepararsi una tisana con le foglie essiccate, aggiungendo altri sapori e aromi. Già in questo modo, si può godere di molti benefici per la salute.

L’Alfalfa può anche essere assunta anche sotto forma di capsule, proprio come un integratore.

In alternativa, può essere usata in polvere (o essiccata e sminuzzata) ed essere aggiunta a numerose ricette.

In particolare, si rivela ottima per insalate, zuppe e stufati, ma la verità è che possiamo aggiungerla in qualunque piatto.

Infatti, tutto dipende dai nostri gusti: può presentarsi ogni volta come un valore aggiunto da non sottovalutare e, avendo un sapore molto delicato, non interferisce con il gusto degli altri alimenti.

Pacata e versatile, l’Erba Medica può migliorare la vita di ogni giorno e, diventando un’abitudine, può mantenerci in forma e in salute nel lungo termine.

Condividi!

Un commento a “Alfalfa: tutte le proprietà dell’Erba Medica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *