Cassatina Dai-Dai: un classico della pasticceria rivisitato a Prato

Eat Prato, ricordi speciali di una due giorni all’insegna del gusto

Sono passati pochi giorni da eatPrato, eppure ho ancora nel cuore gli eventi di questa straordinaria due giorni, grazie alla quale ho potuto scoprire le ricchezze di una città a cui si dedica troppo poco spazio nelle guide, negli articoli e nei programmi dedicati alla Toscana, una regione che il mondo ci invidia (e giustamente).

Non è un gran peccato? Secondo me sì, dal momento che ogni singolo angolo di Toscana racconta una storia speciale, grazie alla quale possiamo scoprire la meraviglia della nostra cultura e aiutare anche i più giovani a ricordare che il nostro Paese è pieno di tesori unici, soprattutto gastronomici.

Uno di questi è la cassatina Dai-Dai, che è stata rivisitata in maniera iper creativa da due realtà celebri, ossia il biscottificio Mattei di Prato e la gelateria Dai-Dai di Castiglioncello.

Cassatina Dai-Dai: la rilettura del biscottificio Mattei

Durante la mia permanenza a prato ho avuto l’onore di toccare con mano il lavoro di un brand come il biscottificio Mattei, insegna storica pratese che ha deciso di lanciarsi in una sfida speciale. Quale di preciso? La rivisitazione di un trionfo di sapore e tradizione come la cassatina Dai-Dai, un dolce che si scioglie in bocca al primo morso e che è perfetto per accompagnare momenti di relax con le perone più care.

Biscotti di Prato e gelato di Castiglioncello: una sinergia da acquolina in bocca

La storia della cassatina Dai-Dai inizia nei lontani anni ’20, quando il gelataio di Castiglioncello, aiutato da una valente ciuchina, con il suo carretto percorreva la pineta locale, cercando i clienti a cui proporre la sua cassatina di panna e cioccolato.

Vuoi il caldo, vuoi la pigrizia, ogni tanto la ciuchina decideva di fermarsi, motivo per cui il suo padrone non poteva che invitarla a proseguire al grido di “Dai, dai”… da questi momenti quotidiani è nato il nome di una prelibatezza che continua ad avere successo oggi e, per fortuna, ad attrarre l’attenzione di chi ama sperimentare in cucina.

Questo è il caso del biscottificio Mattei di Prato e della Gelateria Dai-Dai di Castiglioncello (la culla della cassatina), che hanno unito le forze per dare vita a un prodotto che omaggia la straordinaria tradizione toscana, grazie all’incontro tra il biscotto alle mandorle di Prato e un gelato che ha ricorda la spensieratezza assoluta dell’estate in Versilia e la meraviglia della riviera toscana.

 

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *