Pithaya gialla: un frutto esotico dalle portentose proprietà depurative

pithaya-gialla-1 ChiaaZoppei

Pithaya gialla: non fatevi ingannare dalle apparenze e giudicate solo dopo averla assaggiata!

La pithaya gialla, a prima vista, è a dir poco strana. Il suo aspetto esteriore, molto simile a quello di un fiore spinoso, può infatti trarre in inganno e spingere a rinunciare ad assaggiarla!

Mai cadere in questo inganno! Per quale motivo? Perché la pithaya è molto gustosa e perché, soprattutto, è contraddistinta da importanti proprietà benefiche, che la rendono un ingrediente perfetto per dessert destinati a intolleranti e celiaci, ma anche a chi ha semplicemente voglia di mangiare in maniera salutare.

Cosa sapere sulla pithaya gialla, un frutto straordinario che arriva da Israele

Il trattamento della pithaya gialla, il cui aroma è decisamente più delicato rispetto a quello della rossa, è davvero particolare.

Come già ricordato l’aspetto esteriore non è dei più invitanti e viene reso oggetto di modifiche subito dopo la raccolta.

In questa fase, infatti, vengono rimosse le spine. Come riconoscere una pithaya matura da una che è ancora acerba? Dal fatto che la buccia assume un colore giallo, caratteristica che rende questo frutto immediatamente distinguibile da parte di chi è esperto di prodotti esotici.

Ovviamente non è la buccia a rendere la pithaya speciale! L’unicità di questo frutto è legata soprattutto alla sua polpa, che si contraddistingue per un gusto fresco, che ricorda molto quello di un sorbetto e che è reso ancora più particolare dalla presenza di numerosi semini eduli.

Come viene utilizzata la pithaya in cucina?

La pithaya in cucina viene utilizzata in molte situazioni. Il suo sapore molto gradevole la rende infatti adatta a essere consumata come dessert, aggiunta a frullati ma anche come frutto a sé.

Caratterizzata da un’ottima efficacia depurativa e lassativa, la phitaya gialla rende tantissimo abbinata ad alimenti di vario genere, per esempio ai formaggi poco stagionati. Il suo sapore delicato, come poco fa ricordato, la rende perfetta anche come ingrediente unico e centrale di un’ottima merenda.

Avete mai provato una pithaya gialla tagliata a metà con un po’ di zucchero e limone? Se la risposta è negativa vi invito a fare un piccolo esperimento o ad organizzare una bella sorpresa per i vostri amici per l’ora di merenda!

Vi garantisco che rimarranno a dir poco estasiati e che si ricorderanno per tanto tempo dei momenti piacevoli passati assieme gustando un frutto dal sapore particolarissimo e, soprattutto, dalle tantissime proprietà benefiche.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *