Pasticceria Mannori: la magia della torta Setteveli

Un dolce che ha fatto la storia del punto vendita della Pasticceria Mannori

La pasticceria Mannori è uno dei luoghi simbolo per chi, trovandosi a Prato, ha voglia di gustarsi un buon dolce e di passeggiare per le strade della città. Durante la due giorni di EatPrato ho avuto il piacere di scoprire i segreti che stanno dietro alla produzione di uno dei dolci più celebri della zona : la Setteveli.

Pasticceria Mannori: l’eccellenza giorno dopo giorno

Visitare la pasticceria Mannori significa scoprire soprattutto una cosa, ossia che l’eccellenza si costruisce giorno dopo giorno. In che modo? Motivando i propri collaboratori e cercando di massimizzare il rapporto tra tempi di produzione e risultano finale.

Risultato che, come dimostra appunto la Setteveli, è un piacere per gli occhi e per il palato. Portare sulla tavola dei propri clienti questa prelibatezza è una soddisfazione davvero speciale, soprattutto quando si è consapevoli che è tutto frutto di un impegno quotidiano costante, di un lavoro in cui nulla viene lasciato al caso e viene messa in primo piano quella passione fondamentale quando si parla di cucina e, soprattutto, di dolci, quindi della voglia di concludere una cena nel migliore dei modi.

La torta Setteveli di Mannori: gusto e contrasto in un solo dolce

Ci sono dolci che sono delle vere e proprie opere d’arte. In questo elenco possiamo includere senza problemi la torta Setteveli di Mannori, che riesce a estasiare anche solo per il contrasto tra la base di pralinato ai cereali e il pan di spagna al cacao.

I dettagli estetici fanno poi la differenza in un dolce che solo a vederlo fa venire l’acquolina in bocca e fa pensare al fatto che gustare un’ottima fetta di torta è davvero il miglior modo per concludere una giornata, soprattutto se in compagnia delle persone più amate.

Dopotutto non è questa l’essenza di quella convivialità che è centrale quando si parla di Toscana, di una terra dove il cibo è una forma di cultura senza eguali e dove è possibile, in ogni città, rimanere incantati davanti alla ricchezza delle tradizioni culinarie.

Grazie a EatPrato ho avuto modo di scoprire una piccola parte di questo universo speciale e, devo ammettere, si è trattato di una scoperta a dir poco meravigliosa, che mi rimarrà nel cuore per diverso tempo e che già mi fa pensare con nostalgia a quei giorni per le vie di una città che vale davvero la pena visitare.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *