Parte la nuova gara tra food bloggers “Dieta Mediterranea? Sì, grazie!”

Da sempre, da quando ho cominciato la bellissima avventura di questo blog sostengo che l’alimentazione equilibrata deve coniugarsi con il piacere della buona tavola. Una filosofia che guida il food contest “Dieta Mediterranea? Sì, grazie!”, organizzato dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e dall’Associazione Italiana Food Blogger (AIFB),  di nuovo alleate per il progetto Insieme per la salute: la ricetta giusta per il tuo benessere”. In sostanza viene rinnovata una formula di successo, che lo scorso anno aveva dato vita al food contest “Colesterolo cattivo? No, grazie!”. L’obiettivo è quello di promuovere un’alimentazione sana non “medicalizzata”, in cui scienza e metodo incontrino il gusto e il piacere di mangiare bene. Dando quindi il via libera alla passione e alla sperimentazione in cucina sempre mantenendo il fondamentale equilibrio nutrizionale che il nostro corpo necessita.

I dettagli della gara “Dieta Mediterranea? Sì, grazie!”

E cosa c’è di meglio di una bella gara tra food blogger per promuovere questa filosofia di vita? La sfida è aperta e fino al 31 luglio i food blogger potranno far concorrere una propria ricetta in cui si fondano tradizione, creatività e salute. Rispettando un regolamento basato sulla necessità di privilegiare alcuni alimenti rispetto ad altri.  Tra i partner dell’iniziativa non poteva mancare Ballarini, leader a livello mondiale quando parliamo di strumenti per preparare cibi buoni e sani.

Per Ballarini è assolutamente importante partecipare ad iniziative come queste. Ballarini non è solo un produttore ma si adopera per far sì che i veri valori della nostra tradizione gastronomica italiana evolvano anche verso un corretto stile alimentare. Inoltre – spiega Alessia Gorni Silvestrini, responsabile comunicazione Ballarini – l’educational tour <Viaggio nel gusto sostenibile> ci consente di far conoscere le tecnologie che stanno alla base della produzione di una pentola antiaderente di qualità, capire quali sono i metodi di applicazione più avanzati dei rivestimenti antiaderenti, comprendere cosa significhi certificare l’impegno nei confronti dell’ambiente in cui l’azienda opera”.

Entusiasta anche Vincenzo Viggiani, commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera Universitaria Federico II: “Un’iniziativa che vede impegnate numerose professionalità dell’Azienda: la commissione composta da scienziati e ricercatori federiciani, i professionisti che hanno ideato l’iniziativa, curato il protocollo di intesa con l’AIFB, che progettano e realizzano il percorso formativo per i blogger e coloro che coordinano e gestiscono la comunicazione dell’evento”. Alessandra Dionisio, ideatrice del progetto, spiega quali sono le novità previste per questa edizione:Dopo l’esperienza dello scorso anno, è stata ulteriormente ampliata la sezione dedicata alle informazioni sull’argomento del contest, in questo caso la dieta mediterranea, e inserita una nuova categoria, quella dei piatti unici”.

Fabio D’Amore è il referente dell’iniziativa per AIFB: “Quest’anno, una commissione del consiglio direttivo dell’Associazione esprimerà anche una sua valutazione per quanto riguarda l’aspetto estetico e l’originalità delle ricette. Come lo scorso anno, collabora anche la Ballarini, azienda che produce strumenti di cottura antiaderenti realizzati con tecnologia made in Italy. I partecipanti all’evento formativo premiante saranno, infatti, omaggiati di un loro utensile per la cottura della pasta e gli autori delle migliori sei ricette, la prima di ogni categoria, potranno anche partecipare all’iniziativa <Viaggio nel gusto sostenibile>”.

Il regolamento è pubblicato nella sezione del web magazine dell’Azienda, Area Comunicazione: http://areacomunicazione.policlinico.unina.it/foodblogger/

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *