Sandwich scomposto al sapore di mare e cereali.

sandwich scomposto
Commenti: 0 - Stampa

Sandwich scomposto al sapore di mare e cereali. Oggi voglio parlarvi di un antipasto tanto leggero quanto salutare. Iniziare una cena con sapori capaci di conquistare i commensali è il desiderio di chiunque inviti a mangiare le persone che ama.

Mi vengono chiesti spesso consigli sugli antipasti migliori con cui introdurre una cena e oggi voglio darvi una risposta in merito, presentandovene uno i cui ingredienti sono un inno alla salute. Di cosa si tratta? Della ricetta del sandwich al sapore di mare e cereali.

Insalata di mare: consigli per prepararla al meglio

Un altro punto di forza di questo sandwich è senza dubbio l’insalata di mare. Come ribadisco anche nella ricetta, tutto parte dall’attenzione alla freschezza del prodotto. Il consiglio che posso dare è quindi quello di contattare tempestivamente la vostra pescheria di fiducia, per farvi preparare un misto a piacere, che può includere gli ingredienti che elenco nella ricetta, ma anche polpo – il suo sapore delicato è sempre apprezzato da chi ama l’insalata di mare – e spezie.

Quando vi dedicate alla preparazione dell’insalata di mare non lesinate sul tempo! Cuocete tutto al vapore facendo attenzione a ogni singola fase del processo, così da trovare il momento perfetto per togliere i frutti dalla pentola, preparandoli alla presentazione in tavola con la sicurezza di una consistenza perfetta!

Sandwich scomposto al sapore di mare

Questo Sandwich scomposto al sapore di mare e cereali è un antipasto davvero speciale! Tra il mix di sapori costituito dal misto mare e il gusto leggermente piccante del ravanello – una verdura perfetta per chi ha bisogno di stimolare la diuresi – il risultato finale è un trionfo di proprietà benefiche che lascerà a bocca aperta i vostri commensali!

Non ci credete? Iniziate a cimentarvi con la ricetta e vedrete che risultato finale straordinario! Un piatto semplice, sano e gustoso!

Ingredienti per 4 persone

  • 8 fette di pane nero in cassetta ai semi di lino
  • 1 kg insalata mista di mare
  • 2 patate dolci
  • 100 gr di farro
  • 100 gr di orzo
  • 2 ravanelli freschi
  • 1 zucchina
  • 1/2 cipolla di Tropea
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Preparate innanzitutto l’insalata di mare. Fatevi preparare dal vostro rivenditore di fiducia un misto di mare freschissimo a base di cozze, vongole, gamberetti e calamari.

A casa sciacquate tutto accuratamente sotto acqua bollente. Dopodiché fare cuocere a vapore finché tutto i frutti non risulteranno cotti.

Lessate dunque le patate dolci senza la buccia tagliandole a tocchetti. Una volta che tutto sarà giunto a cottura, scolate e lasciate raffreddare.

Unite il misto di mare alle patate e mescolate aggiungendo olio di oliva e sale q.b. Lasciate macerare quanto basta prima di utilizzarla in modo da lasciare sprigionare i sapori.

Nel frattempo preparate l’insalata di farro e orzo. In una pentola fate lessare i due cereali secondo i tempi di cottura previsti aggiungendo all’acqua di ebollizione una piccola dose di sale.

Una volta pronti e scolati, unite in una bacinella i cereali e unite le verdure a crudo, precedentemente lavate e tagliate a tocchetti piccolissimi. Condite con olio e sale q.b.

Preparate ora le uova. Riempite d’acqua fredda un tegame, riponetevi le uova intere e mettete il tegame sul fornello a fuoco alto; portate quindi ad ebollizione per 8-10 minuti.

Quando le uova saranno sode, togliete dall’acqua bollente e fate raffreddare in acqua fredda. Eliminate dunque il guscio, tagliate le uova a pezzetti e unitele all’insalata di farro, orzo e verdure. Pepate leggermente il tutto e mescolate.

A questo punto potrete procedere con la preparazione dei sandwich. Tagliate il pane in cassetta (preparato a tempo debito) in quattro grandi fette e dividete ciascuna fetta in due.

Fate abbrustolire leggermente ogni fetta su una piastra rovente in modo da conferire la giusta croccantezza. Togliete dalla piastra e adagiatevi sopra le due insalate in pari quantità e in maniera uniforme. Dunque servite.

Pane ai semi di lino: ecco perché fa bene

Questo sandwich ha come principale ingrediente il pane nero a cassetta ai semi di lino, un alimento che è un vero toccasana per la salute. Per quale motivo? Prima di tutto perché i semi di lino sono una preziosissima fonte di grassi omega-3, lipidi che rivestono un ruolo fondamentale nei processi antiossidanti e per questo essenziali per la salute dell’apparato cardiocircolatorio.

I benefici dei semi di lino sono molteplici e riguardano anche momenti di vita molto particolari, come per esempio la menopausa. L’assunzione di semi di lino in questa fase molto delicata è infatti consigliata nell’ottica di prevenzione di un processo degenerativo molto serio come l’osteoporosi.

3/5 (325 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Camembert con aglio e rosmarino

Camembert al forno con aglio e rosmarino, una...

Camembert al forno con aglio e rosmarino, un antipasto suggestivo Il Camembert al forno con aglio e rosmarino può essere definito un antipasto fuori dall’ordinario. A suo modo, il metodo di...

Falafel con lupini

Falafel con lupini, un delizioso spuntino vegetariano

Falafel con lupini, a metà strada tra la cucina araba e mediterranea I falafel con lupini sono uno spuntino vegetariano, molto leggero e nutrienti. Si tratta, di base, di polpettine realizzate con...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tramezzino con barbabietola

Sandwich con barbabietola, un pasto veloce e squisito

Sandwich con barbabietola, un meraviglioso incontro tra sapori Il sandwich con barbabietola può essere considerato uno spuntino delizioso, facile da preparare, nutriente e sano. E’ perfetto per i...

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo stesso tempo porta...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-05-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti